Notizie
Categorie: Altri sport

D’Amico: "Presto nuovi arbitri per il nostro campionato"

Il 38enne di Grottaferrata ha tenuto un corso per direttori di gara parallelo al raduno della Nazionale



D'Amico, in maglia rosaQuello di Vinci (provincia di Firenze) del 14-16 novembre è stato un appuntamento importantissimo per tutto il movimento della Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl). Non solo perché la Nazionale del ct Ty Sterry ha tenuto un importante raduno al quale hanno partecipato 18 atleti “over” e dieci promesse del rugby a 13 giovanile italiano. Ma anche perché a Vinci, sabato 15 novembre presso il quartier generale della Nazionale, si è tenuto un corso di primo livello per arbitri di rugby league. A tenerlo è stato Roberto D’Amico, 38enne direttore di gara di Grottaferrata che ha già arbitrato i più importanti incontri ufficiali organizzati recentemente dalla Federleague. "Il corso ha avuto un’ottima partecipazione e oltre agli “aspiranti arbitri” hanno partecipato anche alcuni allenatori. Purtroppo il maltempo di quel sabato pomeriggio ci ha impedito di fare la parte pratica sul campo sportivo di Vinci. In mattinata, comunque, abbiamo fatto un’ampia analisi del regolamento ufficiale del rugby a 13 che comunque non presenta grandissime novità rispetto a quello del 2013. Al mio fianco, tra l’altro, c’è stato pure il commissario tecnico della Nazionale italiana Ty Sterry che ha risposto ad alcune curiosità tecniche poste dai corsisti". Come già sottolineato da D’Amico, il programma del corso è stato influenzato dalle condizioni meteorologiche. "Invece di scendere sul campo e completare il corso con la prova pratica, siamo stati costretti a rimanere in aula e così abbiamo fatto vedere ai partecipanti un video della finale del campionato australiano di rugby league dello scorso anno, fermando le immagini in alcuni punti, anche se a livello regolamentare quella fu una gara che non presentò episodi troppo controversi. Comunque – continua D’Amico - la parte pratica del corso dovremmo tenerla proprio a Roma a metà dicembre, poi i partecipanti mi affiancheranno inizialmente in qualche gara ufficiale prima di essere ritenuti idonei a dirigere una partita da soli. Comunque la maggior parte di loro ha già esperienze di arbitraggio nel rugby a 15 e dunque sa come si sta in campo nel nostro ruolo". Il prossimo corso arbitrale di primo livello si dovrebbe tenere in occasione della disputa delle finali di Coppa Italia 2015, nel mese di febbraio o marzo.