Notizie

Dal 13 al 17 settembre il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica

La settima edizione si aprirà con la "Notte della Cabbalà". Sono previsti incontri letterari con scrittori e artisti di rilevanza nazionale e internazionale



Image titleDura cinque giorni e si svolge tutto nella zona del vecchio Ghetto il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica, che apre la VII edizione sabato 13 settembre con la Notte della Cabbalà. Il programma di iniziative culturali - musica, arte, incontri, libri, danza, teatro, cucina - a ingresso libero, promosso dalla Comunità Ebraica di Roma e curato da Ariela Piattelli, Raffaella Spizzichino e Shulim Vogelmann, si dipana tra kermesse popolare e happening sofisticato, fino al 17. A fare da filo conduttore è la domanda: What’s up Family? Cosa succede famiglia? Partendo dal racconto della famiglia nella tradizione ebraica, il festival cercherà di sondare cambiamenti e persistenze del più antico e diffuso sodalizio umano nel mondo, attraverso incontri, immagini, libri. 

La Notte della Cabbalà, l’ormai tradizionale maratona di eventi culturali sulla mistica ebraica, con incontri letterari, lezioni, mostre, degustazioni, concerti, celebra lo storico sodalizio della comunità ebraica con la città di Roma, dove è presente da oltre duemila anni. Tra gli appuntamenti in programma: la mostra fotografica “Vita di famiglia: la memoria delle immagini”, con immagini provenienti dall’archivio della Deputazione Ebraica di Assistenza e Servizio Sociale che raccontano l’iconografia della famiglia ebraica nella sua vita quotidiana (Palazzo della Cultura, inaugurazione alle 20.45); alle 21, “Tutto su mio padre - La discendenza delle parole”, incontro tra la scrittrice e traduttrice Elena Loewenthal e la storica e scrittrice Fania Oz-Salzberger, figlia di Amos Oz; alle 22.45, incontro “Quale padre? Quale madre?” tra l’autore e giornalista Antonio Monda e il Capo Rabbino della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Di Segni, che affrontano il tema della bioetica; a mezzanotte la lezione “Cabbalà e famiglia: istruzioni per l’uso” tenuta dall’autrice Yarona Pinhas, tra le più importanti studiose di mistica ebraica; su “Arte e Cabbalà”è l’incontro con l’artista Tobia Ravà alla Galleria Ermanno Tedeschi alle 22.

Anche la musica è protagonista con il concerto “Piano Concert & Guests” della popstar israeliana della world music Idan Raichel, che presenta in anteprima italiana il suo nuovo progetto musicale (Largo 16 Ottobre 1943 alle 22). Visite guidate al Museo Ebraico di Roma e alla Grande Sinagoga, straordinariamente aperti dalle 22.

La Notte della Cabbalà è promossa dall'Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale, con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Acea e Siae. Nelle successive giornate del Festival, che per la prima volta partecipa alla Giornata Europea della Cultura Ebraica, sono previsti incontri letterari con scrittori e artisti di rilevanza nazionale e internazionale.

Il festival chiude mercoledì 17 settembre nel segno della danza: alle 19, al Palazzo della Cultura, il critico Paolo Ruffini conversa con il coreografo israeliano Yossi Berg su “La danza contemporanea israeliana”. Segue, alle 22, la presentazione della performance “Heroes”, dello stesso Berg e di Oded Graf, realizzata sulle musiche di Ohad Fishof e David Bowie, vincitrice del premio internazionale di coreografia Burgos-New York e selezionata tra le cinque migliori performance di danza del 2008 dalla critica israeliana.In contemporanea con il Festival di Roma, dal 13 al 16 settembre a Milano si tiene il Festival Internazionale di Cultura Ebraica Jewish and The City, sul tema Pesach che sarà trattato attraverso incontri, mostre, spettacoli, concerti, lectiones magistrales, maratone di pensiero, laboratori per bambini (informazioni su www.jewishandthecity.it/).

Il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica è promosso da Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma, Comunità Ebraica di Roma, Ambasciata d’Israele in Italia. La produzione dell’evento è di Golda International Events e di Artix in collaborazione con Arsial, Inail Direzione Regionale Lazio, Consultinvest, Finmeccanica, Zètema Progetto Cultura, EL AL, con la partecipazione del Museo Ebraico di Roma e della libreria Kiryat Sefer. Media partner Shalom.Inserito nella programmazione Estate Romana 2014, il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica è realizzato con il sostegno di Roma Capitale in collaborazione con Acea e Siae.