Notizie
Categorie: Altri sport

Dal sogno alla realtà: la Roma Vis Nova è pronta per l'esordio in serie A1

Presentata giovedì la rosa giallorossa, la più giovane del torneo. Web, social ed innovazione al centro del progetto



La rosa della Roma Vis NovaInnovazione, attenzione ai social, tanti giovani e l'entusiasmo della prima volta. La Roma Vis Nova è pronta a tuffarsi nel nuovo campionato di A1 con la voglia di chi non ha nulla da perdere. Domani si parte, destinazione Napoli per affrontare l'Acquachiara, esordio difficile ma che i leoni giallorossi sono pronti ad affrontare al meglio. Nella mattinata di giovedì il club del presidente Marco Ferraro ha svelato le sue ultime novità, ma altre sono in arrivo nel corso della stagione.


Attenzione ai giovani Il punto centrale del progetto Roma Vis Nova sono i giovani. La formazione che sarà guidata da Ciocchetti, ancora al timone dopo la promozione della passata stagione, è infatti quella con l'età media più bassa dell'intero campionato. Caratteristica che non viene vista assolutamente come un handicap ma, al contrario, come una strada tracciata per il futuro. Il presidente ci ha tenuto a ribadirlo in fase di conferenza stampa "Il nostro obiettivo non è solo quello di far centrare la salvezza, ma è anche quello di far crescere la pallanuoto, con attenzione massima verso i giovani, anche e soprattuto al dì fuori delle gare". Concetto che viene applaudito e ribadito dall'assessore delle politiche sportive di Roma Capitale Luca Pancalli "Avere la rosa più giovane della serie A è sinonimo di lungimiranza. Il progetto della Roma Vis Nova è affascinante, e viene da lontano, non si può che essere contenti di avere una squadra così nella nostra città". All'ultima dichiarazione si associano il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola ed il collega sponda FIN Mauretti. L'occasione, prima di passare alla presentazione del tema vera e propria, è utile al presidente Ferraro per chiudere la parte istituzionale con una domanda specifica "Ho visto una partita di play off a Trieste in un impianto bellissimo con circa 1500 spettatori, quando sarà possibile avere un impianto simile anche a Roma? Il Foro Italico è stupendo, ma è un monumento..." Una fase della presentazione


La rosa Palla poi a Cristiano Ciocchetti "Sono contento di essere stato riconfermato dal presidente, anche perché dopo una precedente promozione con un'altra formazione romana non venni riconfermato e quindi avevo un po' di paura (sorride ndr). L'anno scorso abbiamo creduto fortemente nell'obiettivo della promozione e adesso si riparte con una nuova sfida. Abbiamo cambiato per 6/13 il roster rispetto alla passata stagione, ma questo ci dà nuovi stimoli e non ci spaventa" Il tecnico poi passa in rassegna tutti i suoi giocatori ad iniziare dai portieri per finire ad un elemento promettentissimo che si unirà alla Roma Vis Nova a stagione in corso, Cristiano Mirarchi impegnato nel suo percorso di studi alla UCLA negli Stati Uniti. Il suo approdo segue quelli dello statunitense Reynolds e di Matteo Rigo, triplo colpo dei giallorossi poco prima dell'inizio di campionato.


Novità Non solo palla ed acqua però per la Roma Vis Nova. Quest'anno il club avrà un suo inno nuovo di zecca, Hic Sunt Leones, scritto e cantato da Luca Bussoletti (nella foto a sinistra in posa con la magla celebrativa dell'inno insieme alla madrina della squadra, l'attrice Elisabetta Pellini l'addetto stampa Gianluca Meola) e presentato con un video decisamente accattivante già presente Image titlesu Youtube. Il brano avrà il suo download day su iTunes il 10 ottobre in occasione del primo match interno dei giallorossi contro Como. Web, social ed innovazione anche nella comunicazione sono uno dei punti forti della società giallorossa che ha mostrato il nuovo sito ufficiale, ed ha ribadito come i suoi followers siano il numero maggiore in Italia e che soltanto i giganti della Pro Recco li superano in visualizzazioni su Youtube. Streaming ed altre novità sono poi in arrivo durante il campionato, per ora però i leoni di CIocchetti come primo obiettivo hanno la trasferta in casa Acquachiara, ma come insegna il passato della Roma Vis Nova, il futuro è tutto da scrivere.