Notizie

Dalla Regione Lazio 8 milioni per gli spettacoli dal vivo

In programma una serie di azioni importanti per sostenere e rilanciare un settore strategico per lo sviluppo e la competitività del Lazio



Image titleLa Regione sostiene con circa 8 milioni di euro il piano operativo annuale 2015 in materia di spettacolo dal vivo e promozione culturale. Un impegno concreto per sostenere le istituzioni culturali del territorio da sempre sinonimo di altissima professionalità e valore artistico.

Rispettati gli impegni assunti. In particolare sono stati stanziati circa 1 milione 785mila euro per il Teatro dell’Opera, 1 milione190mila euro per Musica per Roma, 1 milione 190mila euro per il Teatro di Roma e 595mila euro per Santa Cecilia.

La Regione sostiene anche rassegne, festival e produzioni. 980mila euro saranno utilizzati per il programma annuale di ATCL, l’ente di circuitazione teatrale del Lazio: verranno liberate le risorse per due bandi: rassegne e festival, con 750mila euro, e produzioni, da 200 a 420.000 euro.

Previste anche risorse per il celebrare il quarantennale di Pasolini. Il piano impegna risorse anche per la valorizzazione dei percorsi della Torre di Chia e promuove il connubio tra aree di pregio e talento giovanile, attraverso un programma che vedrà il coinvolgimento della Junior orchestra di Santa Cecilia e definisce un impegno di 50.000 euro per Più Libri Più Liberi - edizione 2015.

“Con questo piano rinnoviamo il rapporto con Tivoli attraverso il finanziamento di un festival diffuso sulle diverse aree archeologiche e che valorizzerà l’appena riaperto tempio di Ercole vincitore, e sosteniamo la candidatura di Viterbo Capitale della Cultura – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: un vero e proprio programma di azioni importanti che sostengono e rilanciano un settore strategico per lo sviluppo e la competitività del Lazio”.

“L’approvazione del piano dopo aver raccolto emendamenti e suggerimenti dai consiglieri della commissione Cultura, segna un passo importante verso la piena attuazione della legge che regolerà finalmente, dopo 37 anni di attesa, il teatro, la musica e la danza”- è il commento di Lidia Ravera, assessore alla Cultura e Politiche Giovanili.