Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Daniele Chilelli: "Porterò nella Lazio il mio entusiasmo e la mia serenità"

A margine della presentazione della nuova società, parla il presidente biancoceleste: "Avere un impianto di proprietà è sempre stata la mia ambizione"



Daniele Chilelli (Foto © Cantarelli)Con la consegna dell’atto di costituzione della S.S. Lazio calcio a 5 dalle mani del presidente generale della Polisportiva Lazio Antonio Buccioni in quelle del nuovo presidente biancoceleste Daniele Chilelli, è simbolicamente iniziato il nuovo corso della S.S. Lazio calcio a 5. “E’ una sensazione strana – spiega proprio Chilelli – diventare il presidente della squadra della quali si è tifosissimi da sempre, anche se si tratta di sport diversi. In questa avventura sto portando il mio entusiasmo e la mia serenità e cercheremo anche di portare un po’ più di lazialità all’interno della società. Lavoreremo in questa direzione puntando ad allestire una squadra competitiva e puntando anche sui giovani”. Proprio un eventuale avvicinamento con la squadra di calcio potrebbe rappresentare il prossimo passo da compiere nel percorso verso la crescita: “Stiamo cercando di avvicinarci alla squadra di calcio a 11 e in questo senso abbiamo avuto riscontri positivi. Anche per questo cercheremo di giocare le nostre gare casalinghe negli stessi giorni del calcio, in modo da permettere ai tifosi che escono dallo stadio di venire a vedere le nostre partite. Per questo al Pala Gems giocheremo la domenica alle 18, proprio per favorire questo aspetto”. A dieci anni di distanza dal suo ingresso nel calcio a 5, Daniele Chilelli si trova ora ad affrontare la sfida più grande della sua carriera: “Quando sono entrato nel mondo del futsal, la mia grande ambizione era quella di avere un impianto di proprietà nel quale poter lavorare notte e giorno per crescere con L’Acquedotto. Ora si è presentata questa occasione a cui non ho potuto dire di no. Cercheremo di portare questo stemma in alto e avere la possibilità di lavorare su un nostro campo di proprietà rappresenta un punto di arrivo, ma dal quale partiranno tutti i nostri nuovi progetti”.