Notizie
Categorie: Altri sport

Danila Desideri (Palombara):"Che bello tornare qui!"

Il martello dell'Edilfema intervistata dopo la vittoria nell'ultimo turno è entusiasta e determinata in vista dei prossimi impegni



Danila DesideriTre le gare disputate domenica 8 febbraio nella palestra Stefoni, tre le gare andate a segno! La Seconda divisione riesce ad avere la meglio al tie break contro Girovolley Verde, mentre gli amatori vincono 2-1 contro Fiano Romano. Alle 17,00 è andata in scena la prima gara del girone di ritorno del campionato femminile di Serie D e l’Edilfema Palombara non ha certo perso l’occasione di mettere nel suo bottino altri tre punti. Contro il Tor Sapienza, team di giovani posizionato agli ultimi posti della classifica, Mister Fiorentini fa partire la formazione iniziale senza grandi sconvolgimenti, ma tenendo in panchina la Vojth, costretta dall’influenza a non allenarsi in settimana, schierando così Aureli e Petrignani al centro, Fornari e Desideri in banda, D’Angelo opposto e Scaringi al palleggio. La partita nel complesso si svolge con un andamento regolare e i primi due set cominciano entrambi con ritmo lento per poi movimentarsi solo sul finale; molte le invasioni a rete fischiate per Tor Sapienza, mentre per Palombara cambiano solo la regia di Aleo nel secondo set e, di poco, i parziali: 25-15 e 25-16. Questo significa che la squadra è rimasta concentrata sull’obiettivo e il mister ha potuto optare per qualche cambiamento in più: nel terzo set rimane Desideri, affiancata in banda da Viola Fioravanti (giocatrice di under18 e seconda divisione), mentre Vojth sostituisce Petrignani al centro e Fornari viene utilizzata come opposto. Il set si chiude velocemente 25-10. 


Diamo voce ora ad una delle protagoniste della partita, Danila Desideri, martello della Edilfema Palombara, classe 1990.

Allora Danila, raccontaci questa partita, vissuta stavolta da titolare... "La gara si è dimostrata facile sin dall’inizio; ci sono stati in alcuni casi scambi abbastanza lunghi, ma per la maggior parte della partita abbiamo imposto il nostro gioco. Abbiamo giocato con tutta la tranquillità possibile e questo ci ha permesso di provare cose nuove su cui ci siamo allenate nelle ultime due settimane. Tornare in campo da titolare è sempre un’emozione e ammetto che l’agitazione non mancava" 

Mercoledì 18 febbraio esordirete in Coppa Lazio contro il Talete: quali sono le vostre aspettative in questo torneo? "L’obiettivo è sempre quello di vincere e sicuramente sarà un’occasione in più per dimostrare quanto valiamo. Ci impegneremo come sempre e sarà in più un allenamento in previsione del campionato. Andremo ad incontrare il Talete, una squadra che negli anni passati ci ha dato filo da torcere, quindi potrebbe essere un’occasione di rivalsa. Dal punto di vista della classifica, non dovrebbe essere una partita semplice, anche loro sono in lotta per il passaggio in serie C ma noi ce la metteremo tutta e cercheremo di portare a casa anche questi tre punti" 

Negli ultimi anni ha giocato fuori; com’è stato per te il rientro in società e come ti trovi con il nuovo gruppo? "Il rientro in società è sempre bello, è come tornare a casa dopo un lungo viaggio, ritrovi tutto l’affetto che avevi lasciato. Ho notato molti miglioramenti, tutta la dirigenza lavora insieme seguendo allo stesso modo tutti i gruppi, dai più piccolini alle più grandi. Dopo anni e anni in cui si è lavorato insieme adesso è diventata una grande famiglia. Con il mio gruppo sto bene, ci sono persone con cui gioco ormai da anni, come il libero Veronica, con cui gioco da più di dieci anni, e il palleggiatore Monica, conosciuta alle superiori. L’apporto e l’esperienza delle nuove arrivate è stato molto importante e ti danno una carica fortissima".