Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Dario Sebastian Nardacchione alla Lazio

La società biancoceleste dà il suo benvenuto all'ex giocatore lo scorso anno in forza al Salinis in Serie A/2



Dario Sebastian NardacchioneTerza presentazione di seguito per la Lazio 2015/2016, che prosegue nell’allestimento del roster che affronterà la prossima stagione. Un roster che, con l’arrivo di Nardacchione che si aggiunge a Cittadini ed al già presente Escosteguy, parlerà sempre più argentino.

Nato a Lanus il 3 gennaio del 1990, Nardacchione, ala-pivot tutta estro e tecnica, ha iniziato a calcare i campi italiani piuttosto giovane, all’età di 20 anni, con quel sorprendente Fasano che poi arrivò ad un passo da spuntarla su Fiumicino e Cogianco nella corsa ad uno dei due posti che in maniera diretta o tramite playoff, le avrebbero permesso di arrivare in Serie A nella stagione 2010/11. Poi Martina e Salinis, con due campionati conclusi in promozioni dalla B all’A2, una Coppa Italia di Serie B, un titolo di capocannoniere… fino all’ultima positivissima stagione che gli è valsa l’interesse di diversi club di Serie A.

Perché tra questi ha scelto proprio la Lazio? “Perché è una squadra importantissima e per me è un sogno, sono felicissimo di questa nuova esperienza e non vedo l’ora di cominciare. Mi aspetto un campionato molto duro perché tutte le squadre si prepareranno bene, ma noi non saremo da meno. Il livello della squadra dell'anno scorso era altissimo ed è un peccato che siano andati via in tanti, forse non avremo tanti nomi, ma avremo tanto cuore e tanta voglia di crescere, ci alleneremo al massimo e remeremo tutti dalla stessa parte”.

Poi una dichiarazione di intenti che vale come un biglietto da visita, pregna di tutta l’umiltà, la determinazione e la grinta a cui i grandi giocatori argentini ci hanno abituato da sempre: “Bisogna sudarsela questa maglia, dobbiamo onorarla! Io ci metterò tutto me stesso – conclude -, non ho il tiro di Manfroi ne le giocate di Paulinho, ma farò del mio meglio per dare entusiasmo ai tifosi della Lazio!”.

Nardacchione arriva in biancoceleste con la formula del prestito e la società ringrazia immensamente il presidente del Salinis Salvatore Forte per il buon esito dell’operazione.