Notizie
Categorie: Altri sport

De Sisti e Libertas San Saba: un week end da dimenticare

I ragazzi vengono pesantemente battuti dal Suelli in casa, le ragazze rimediano 3 gol dalle campionesse dell'Amsicora



ROMA DE SISTI - SUELLI 1-5

ROMA DE SISTI Testagrossa, Mongiano, Taddei , Schuth , Zanetti A., Benincasa, Rossi T., Pretti, Aquilano, Ardito F., Coppola Entrati Malta, Cotrone, Rossi A., Ardito E. PANCHINA Federici ALLENATORE Pepe 

SUELLI Koval, Cuccu A., Vargiu A., Giglio, Vargiu F., Consoli, Leotta,San Martin, Paziuk, Melis, Marras ENTRATI Pingiori, Garau, Laconi, Soru, Cuccu L. ALLENATORE Spitoni 

MARCATORI San Martin al 22’, Cuccu A. al 26’, Paziuk al 33’ e al 52’, Pretti al 63’, Vargiu F. al 68’

Ardito in azioneBrutta sconfitta per la Roma De Sisti in casa con un Suelli non irresistibile, ma quadrato e compatto. I sardi hanno sfruttato la giornata no della squadra giallorossa che , specialmente nel primo tempo,  è entrata in campo con le gambe molli e la testa per aria, con l’attenuante di aver perso durante il riscaldamento pre partita Luca Settimi per un risentimento muscolare. Dopo qualche fase di studio il Suelli ha iniziata a pressare soprattutto sulle fasce mettendo in crisi la difesa giallorossa e dopo alcune azioni pericolose al 22’ è andata in rete con una deviazione sotto porta di San Martin che batte Testagrossa. La Roma accusa e va ancora in sofferenza . Al 26’ è Pretti , un po’ in difficoltà per l’insolito utilizzo  sul laterale , a farsi soffiare una palla dal bastone nei 22 . I sardi arrivano veloci in area e siglano il raddoppio con Cuccu . La Roma prova a fare qualcosa ma con poco costrutto . Al 33’ sono anche poco fortunati, quando l’arbitro Fresta assegna un corto inesistente e lo specialista Paziuk porta a 3 le reti suellesi chiudendo di fatto la partita . Il primo e unico corto dei romani a tempo scaduto non approda a nulla e si chiude il primo tempo sullo 0 a 3 . La Roma rientra più grintosa e prova a rimettersi in gioco ma è ancora Paziuk su corto al 17’  ad andare in goal per il 4 a 0. I giallorossi ora attaccano ( il conteggio finale dei corti sarà 6 a 3 per i romani ) ma senza grossi esiti e non molta fortuna . Due corti sono deviati sulla linea dai difensori sardi ed in un paio di occasioni è molto bravo il portiere Koval. Ci sono anche un paio di episodi dubbi in area che avrebbero forse meritato il rigore ma Fresta è di diverso avviso e non se ne fa nulla . Al 28’ una deviazione di Pretti da il meritato goal della bandiera ai padroni di casa ma sono ancora i suellesi a chiudere con una bella azione in contropiede sulla destra e la conclusione di Fabio Vargiu per il definitivo 5 a 1 al 34’. Preoccupato il Presidente Corso “Siamo una squadra che non è abituata a lottare nella parte bassa della classifica e questo è un problema in un campionato come questo che ci vede,  in questa prima fase , in grande Valeria Giulianisofferenza per qualche assenza importante e per gli infortuni a catena. Dobbiamo entrare subito nella logica della provinciale combattendo palla su palla senza cullarci su quello che eravamo. Così si può costruire un campionato importante e che ci porti ad una situazione tranquilla di classifica al più presto.” 


Femminile Sconfitta onorevole per la Libertas San Saba in casa dell’Amsicora con un 3 a 1 arrivato dopo un buon primo tempo concluso sull’1 a 1 e con due reti nella seconda parte delle campionesse cagliaritane che hanno fatto valere la loro maggiore esperienza. Tra le romane,  ancora fuori le infortunate Camilla Pedone ed Amanda Wiecek , hanno esordito Anna Montresor e Silvia Santini. Nonostante la classifica non brillante delle romane , cauto ottimismo del Presidente Sarnari “La squadra costruita quest’anno è giovane ed ha necessità di giocare e fare esperienza per crescere . Mi sembra che questo sta accadendo ed anche la partita di oggi dopo la brutta prestazione con il Lorenzoni della scorsa settimana  ha fatto segnare passi in avanti . Ora ci attendono 3 partite , prima di chiudere l’andata , decisive dove affrontiamo squadre vicine a noi in classifica . Dobbiamo avere fiducia e massima concentrazione per crescere ancora"