Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Debacle Civitavecchia: 0-1 in casa contro il Grifone Monteverde

I tirrenici concedono i tre punti ai rossoblù, matematicamente salvi, e ora rischiano grosso in zona playout



33a Giornata
0 - 1

MARCATORI 9'st Deirossi
CIVITAVECCHIA Paracucchi, Silla, D'Amore, Lunghi (43'st Cherubini), Brunetti, Lo Mele (18'st Giambi), Elisei, Barluzzi, Yamani, Vittorini, Sacripanti PANCHINA Notari, Di Marco, Spera, Mariani, Ungaro ALLENATORE Insogna
GRIFONE MONTEVERDE Panella, Crini, Buccioni, Filangeri, Faragalli, Ruggiero Mirko, La Ruffa, Marino, Deirossi (29'st Tornesi), Mancini, Ognibene (43'st Conversano) PANCHINA Cozzi, Ignazzitto, Ruggiero Manolo, Di Maggio, Gallani ALLENATORE Sgherri
ARBITRO Celani di Viterbo
NOTE Ammoniti Yamani, Vittorini, Brunetti, Deirossi, Faragalli Angoli 4-4

Il Civitavecchia cede match e punti al Grifone di Sgherri che, a quota 45 è matematicamente salvo. La sconfitta per 1-0 che i nerazzurri hanno subito per mano dei romani è a dir poco drammatica, ora i tirrenici sono ad un unghia dai play-out, il blitz inaspettato del Monterotondo ha in pratica condannato gli uomini di Ottavio Insogna. Al 4' presuntoImage title calcio di rigore per i locali: Yamani pennella un fendente diretto nello specchio difeso da Panella, un difensore capitolino usa il braccio per intercettare la traiettoria, Celani però sorvola. La "Vecchia" ha un buono impatto nella diatriba, al 15' i tirrenici potrebbero e dovrebbero passare a condurre, ma il destro a giro scagliato da Barluzzi, viene neutralizzato da un tempestivo intervento del bravo Panella. Il Grifone mostra un atteggiamento sornione, ma al 28', dopo una buona manovra corale, Marino pesca fuori dai pali Paracucchi, destro beffardo e palla che va a baciare il palo. L'ultima emozione della prima frazione di gioco passa dal destro di Vittorini che su un piazzato dal limite, mette in apprensione la formazione cara a patron Ulisse. Nella ripresa, dopo neanche un minuto, Vittorini, servito da Yamani controlla agevolmente in corsa e sfida ancora una volta Panella, l'estremo difensore capitolino temporeggia, attende la stoccata del numero dieci locale e respinge sulla conclusione ad incrociare. Passano otto minuti da questa ghiotta occasione per i nerazzurri ed il Grifone Monteverde costruisce la rete del vantaggio poi decisivo: La Ruffa effettua un pregevole cross dal settore difensivo sinistro nerazzurro, Deirossi fulmina tutti sul tempo, si avventa sulla palla e la spinge in rete con dolcezza. Il Civitavecchia subita la rete crolla a terra come un pugile frastornato ben colpito al mento. Sino alla fine ci proveranno Vittorini e Barluzzi, ma il coraggio di Panella e l'imprecisione del centrocampista di Manziana, manterranno il punteggio invariato in attesa del triplice fischio,  decretato dopo quattro minuti di recupero, dal contorto signor Celani di Viterbo.  Scenari spettrali si aprono nel dopo partita nel ventre dello stadio Giovanni Maria Fattori, il Civitavecchia è in pratica nei play-out, dove incontrerà il Montefiascone, a casa, con la possibilità di pareggiare anche al termine di 120 minuti di gioco, col fine di poter mantenere dunque la categoria. Ma affinché ciò avvenga, servirà umiltà, temperamento, freddezza e tanta lucidità, fattori che i nerazzurri ora devono trovare o ritrovare, in se stessi.