Notizie
Categorie: Altri sport

Decisiva la collaborazione con la Stella Azzurra per evitare il peggio

Ufficializzati già tre nuovi giocatori: c'è il ritorno di Alessandro Pane oltre a tre statunitensi



foto basketveroli.itSi è definitivamente concluso l'incubo degli appassionati del basket giallorosso. Il Veroli continuerà a giocare in A2 Gold, dopo la salvezza ottenuta nella passata stagione nel match contro Forlì. Il club ciociaro, dopo un periodo durato circa un paio di mesi, è riuscito a mantenere il titolo sportivo e dunque a proseguire la sua avventura nel secondo campionato nazionale. Decisiva per la sopravvivenza del club è stata la collaborazione instaurata con la romana Stella Azzurra e la scelta la transazione dei pagamenti studiata dall'avvocato Todini ed esposta durante l'ultima decisiva riunione alla quale hanno partecipato i dirigenti giallorossi, il presidente Massimo Uccioli, Leonardo Zeppieri e il general manager della squadra Michele Martinelli. 

Stella Azzurra La collaborazione con il club romano, che ha già contribuito a rimpolpare il roster giallorosso con tre elementi, sarà di durata annuale con possibilità di rinnovo per un'altra stagione (o più), con i capitolini che fungeranno da società satellite dei giallorossi e che avranno la gestione tecnica della società, dando modo a diversi elementi del vivaio stellino di mettersi in mostra sul palcoscenico nazionale. Vivaio che si è dimostrato quanto mai di livello, visto il titolo nazionale Under 15 conquistato da poco nelle finali di Montegrotto Terme.

Sul parquet Risolte quindi le grane relative alla burocrazia, è tempo anche di conoscere i giocatori che vestiranno Alex Legion fotoLNPgiallorosso nel prossimo campionato. Non ci sarà Alex Righetti, che ha deciso di accordarsi in B con l'Euroma Basket, mentre saranno sicuramente con Veroli gli americani Alex Legion (guardia ex Roseto) Matthew Shaw e Jacub Wojciechowski. Oltre agli statunitensi c'è il ritorno di Alessandro Grande. Per quello che riguarda i giovani, dalla Stella Azzurra arrivano Andrea La Torre, Lorenzo Bucarelli e Alberto Cacace. In panchina siederà Germano D'Arcangeli, data la rescissione consensuale con Marco Ramondino, che si è invece accordato con la Novipiù Junior Casale. Da sciogliere ancora un ultimo nodo, quello relativo all'impianto di gioco con il club intenzionato a chiedere un nuovo incontro al comune di Frosinone per giocare nuovamente nel palasport del capoluogo ciociaro, oppure in alternativa il Veroli sarebbe costretto ad emigrare ad Anagni anche se dovrebbe poi ottenere una deroga vista la scarsa capienza dell'impianto.