Notizie

Definito l’inno ed il calendario ufficiale per l’Anno Santo della Misericordia

Dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016 una grande rassegna di appuntamenti ed momenti tematici accompagnerà l’evento fortemente voluto da Papa Francesco: previsti dei “segni” ed eventi speciali.



Image titleLa strada è ormai tracciata per la celebrazione dell’Anno Santo straordinario, l’appuntamento annunciato da Papa Bergoglio lo scorso marzo e subito sostenuto con forza dal Pontefice per promuovere il tema della Misericordia. E se già in maggio erano state annunciate le prime date, nel corso dei pochi mesi intercorsi dalla data di indizione ad oggi vanno sempre più a definirsi i vari momenti e celebrazioni faranno da filo conduttore nei prossimi mesi.

Eventi e “segni” di Misericordia. A dicembre 2015 si partirà ufficialmente il martedì 8 dicembre quando, con la solennità dell’Immacolata ed il compimento del cinquantesimo anniversario dalla chiusura del Concilio Vaticano II, Papa Francesco procederà all’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro. La domenica successiva, 13 dicembre, sarà invece il momento dell’Apertura della Porta Santa della Basilica di San Giovanni in Laterano e delle Cattedrali del Mondo: la possibilità di individuare una “Porta Santa” anche nelle diocesi particolari si è resa necessaria agli occhi Papa Francesco per consentire a tutti, specie quelli più impossibilitati, di partecipare fisicamente al Giubileo, senza necessariamente raggiungere Roma. Nel gennaio 2016, venerdì 1 gennaio, solennità della Madre di Dio e Giornata mondiale per la pace, avverrà l’Apertura della Porta Santa della Basilica di Santa Maria Maggiore, prima tra le basiliche e chiese mariane del mondo. Da Martedì 19 gennaio a giovedì 21 gennaio 2016 si avrà una prima giornata tematica: il Giubileo degli Operatori dei Santuari, subito seguita lunedì 25 gennaio 2016, Festa della Conversione di San Paolo, dall’apertura della Porta Santa della Basilica di San Paolo fuori le mura: qui Papa Bergoglio offrirà un primo segno giubilare come testimonianza delle opere di misericordia. A febbraio 2016, martedi 2, Festa della Presentazione del Signore e Giornata della Vita Consacrata si terrà, come prevedibile, un Giubileo della Vita Consacrata e la conclusione dell’Anno della Vita Consacrata. Mercoledì 10 febbraio, Mercoledì delle Ceneri e giornata di apertura del periodo quaresimale, presso la Basilica vaticana si celebrerà l’invio dei Missionari della Misericordia, sacerdoti che per espresso desiderio del pontefice saranno chiamati a “perdonare anche i peccati che sono riservati alla Sede Apostolica” affinchè l’Anno Santo sia pienamente un “segno vivo di come il Padre accoglie quanti sono in ricerca del suo perdono” come scrive Bergoglio nella bolla d’indizione. Lunedì 22 febbraio, Festa della Cattedra di San Pietro, si avrà uno degli appuntamenti più interessanti: il Giubileo della Curia Romana che contemplerà anch’esso un “segno” nell’ambito del quale non sarà difficile aspettarsi dal Papa l’annuncio di importanti cambiamenti all’interno di uno dei principali organi di governo della Chiesa. Marzo vedrà protagoniste le giornate di venerdì 4 e sabato 5 con l’evento “24 ore per il Signore”, con celebrazione penitenziale pomeridiana in San Pietro a partire dal pomeriggio. Domenica delle Palme, 20 marzo, si terrà la Giornata diocesana dei Giovani a Roma, pure qui accompagnata da un segno giubilare a testimonianza delle opere di Misericordia. Domenica 3 aprile, Festa della Misericordia, si celebrerà un Giubileo particolare per coloro che aderiscono alla spiritualità della Divina Misericordia, mentre domenica 24 aprile sarà la volta del Giubileo dei ragazzi e ragazze dai 13 ai 16 anni, sul tema “Professare la fede e costruire una cultura di misericordia”, anche qui sostenuto da un segno del pontefice. Domenica 29 maggio, festa del Corpus Domini in Italia, si terrà il Giubileo dei diaconi, mentre venerdì 3 giugno, Solennità del Cuore di Gesù si avrà la giornata giubilare dedicata ai sacerdoti, a 160 anni dall’introduzione della festa, introdotta nel 1856 da Pio IX. Domenica 12 giugno Giubileo degli ammalati e delle persone disabili, altro segno giubilare del Santo Padre. Da martedì 26 a domenica 31 luglio 2016 Giubileo “in trasferta” per tutti i Giovani, con la Giornata mondiale della Gioventù a Cracovia. Domenica 4 settembre 2016, Memoria della Beata Teresa di Calcutta (5 settembre), ci sarà un Giubileo degli operatori e volontari della misericordia, seguito domenica 25 settembre dal Giubileo dei catechisti. Sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016, giornate immediatamente successive alla festa della Madonna del Rosario, celebrazione di una giornata giubilare interamente consacrata alla spiritualità mariana. Martedì 1 novembre, Solennità di Tutti i Santi, Santa Messa del Papa in memoria dei fedeli defunti. Domenica 6 novembre, Giubileo dei carcerati presso la basilica di San Pietro. Domenica 13 novembre, rito di chiusura della Porta Santa nelle Basiliche di Roma e nelle Diocesi particolare mentre, Domenica 20 novembre 2016, Solennità di Cristo Re dell’Universo, Chiusura della Porta Santa a San Pietro e conclusione dell’Anno Santo.

“Misericordes sicut Pater”, il nuovo inno giubilare. Non poteva mancare una nota musicale per caratterizzare ulteriormente il Giubileo della Misericordia. Agli inizi di questo mese infatti è stato pubblicato su YouTube l’inno ufficiale, intitolato “Misericordes sicut Pater” che, al pari del motto dell’Anno santo, è tratto  da un brano del Vangelo di Luca (capitolo 6, versetto 36): gli autori sono Paul Inwood, e per il testo il padre gesuita Eugenio Costa, i quali hanno donato ogni diritto di sfruttamento di quest’opera al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, ente promotore ed organizzatore del Giubileo, in modo tale da facilitarne una più capillare diffusione in tutta la Chiesa Cattolica. La registrazione, curata dalla Radio Vaticana, è stata eseguita dalla Cappella Musicale Pontificia, diretta dal Maestro Mons. Massimo Palombella.