Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Derby Capitale: l'attacco e una stracittadina da "over"

Terza puntata del nostro speciale sulla prossima sfida del Gentili. Abbiamo analizzato nel dettaglio il reparto avanzato di Ruggeri e D'Andrea, tra dubbi, certezze e osservati speciali



Terza puntata per lo speciale “Derby Capitale”. Dopo difesa e centrocampo, è arrivato il momento di dare un'occhiata al reparto più atteso: l'attacco. Tanti, tra Roma e Lazio, i giocatori che prenotano un ruolo da protagonista in cerca di quel guizzo che, in un attimo, può davvero cambiare volto alla prossima stracittadina.

Nicodemo, capocannoniere biancoceleste ©DeCesarisMossa a sorpresa? Di fronte alla Roma, Ruggeri potrebbe cucire addosso alla sua Lazio un abito su misura per l'occasione. Il tecnico starebbe infatti pensando a Del Mastro dal primo minuto al posto di Nicodemo. Una piccola modifica ma che indicherebbe un deciso cambio di atteggiamento nel consueto 4-2-3-1 biancoceleste. L'ex Tor Tre Teste è infatti l'alternativa di peso tra le punte del Gentili e, metterlo in campo dal primo minuto, indicherebbe la volontà della Lazio di verticalizzare il gioco nella maniera più rapida possibile, magari saltando anche il centrocampo. Ecco dunque che Del Mastro diventa l'uomo ideale per tenere palla e controllare “di fisico” i lanci di Armini dalla difesa. Se invece il tecnico decidesse di scegliere Nicodemo, allora vedremo una Lazio che punterebbe sulla rapidità di manovra con il numero 9 biancoceleste, pronto ad alternarsi sull'esterno con Adusa. In due per una maglia quindi con Ruggeri che, da qui a domenica, avrà parecchio a cui pensare.

Cerbara, esterno della Lazio ©DeCesarisPunti fermi Se la Lazio deve ancora scegliere il suo terminale offensivo, così non è per la Roma. Le chiavi dell'attacco giallorosso saranno infatti affidate ad Alessandro Barbarossa. Dopo una prima parte di stagione in cui è rimasto fermo ai box per infortunio, il numero 9 di D'Andrea è tornato e, a giudicare dai 5 gol sino ad ora realizzati, pare proprio voler replicare la passata stagione in cui negli ultimi sedici metri non ha avuto praticamente rivali. Assieme a lui, il tecnico si affiderà all'estro di Gianmarco Cangiano. L'ala giallorossa è sicuramente uno degli elementi dalla maggiore qualità tecnica visti all'opera nel girone e la Lazio dovrà guardarsi dalle sue progressioni palla al piede tenendo bene a mente che è uno di quelli che ha l'assist facile. Rimanendo sulle corsie esterne, ma su sponda Lazio, delicato sarà il ruolo di Cerbara. Il numero 7 biancoceleste sembra essersi ormai lasciato alle spalle l'infortunio alla spalla tornando a macinare chilometri come suo solito. A lui spetterà il compito di dare equilibrio allo scacchiere tattico di Ruggeri. Sarà chiamato spesso a ripiegare in fase difensiva visto che, dall'altra parte, giocherà un Adusa decisamente più a suo agio nei pressi dell'area di rigore avversaria.

Bamba, piazzerà la zampata anche nel derby? ©DeCesarisA tutta velocità Scorrendo la lista dei nomi impossibile non soffermarsi su quelli di Diwomo Jonathan Adusa e Bamba Mory. Due giocatori imprevedibili, soprattutto l'ex Reggiana, e che rappresentano sicuramente le due frecce più acuminate nella faretra di Ruggeri e D'Andrea. Il biancoceleste è stato il gran colpo del mercato estivo condotto da Lenseen e, dopo esser rimasto fermo per dei problemi burocratici, una volta sceso in campo è sin da subito andato a segno con continuità. Dall'altra parte occhio all'ex Vigor Perconti che, pur essendo solamente un classe 2002, è approdato sul palcoscenico dei Nazionali con un'”arroganza” mai vista. 13 gol in 9 partite per quello che è sicuramente uno dei talenti più cristallini visti negli ultimi anni a Trigoria e, non è certo un caso, se cominciano a circolare voci che lo vedono al centro delle attenzioni di alcune big d'Europa. Velocità e dribbling sono le qualità principali di due giocatori che amano partire dall'esterno per poi puntare dritti verso la porta avversaria. Occhio quindi ai loro tagli visto che la giocata decisiva arriverà proprio dai loro guizzi.

Domani non perderti l'ultima puntata del nostro speciale "Derby Capitale" dove analizzeremo i numeri, le curiosità e i personaggi che, negli ultimi dieci anni, hanno contribuito a rendere speciale questa stracittadina