Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Derby spettacolare tra Real Podgora e Sporting: 6-6 il finale

Al Marconi gara vibrante e spettacolare con continui ribaltamenti di fronte. Alla fine le formazioni conquistano un punto a testa



REAL PODGORA – SPORTING GIOVANI RISORSE 6-6 (3-2 pt)

MARCATORI 2’ Piovesan (R), 6’ Piovesan (R), 8’ Gaito (S), 17’ Cristofoli (R), 24’ Iannella (S), 3’ st Pardo (S), 5’st Gaito(S) , 7’st Ciuffa (R), 11’st Iannella (S), 16’st Gaito (S), 18’st Piovesan (R), 25’st Cristofoli (R)

REAL PODGORA Sabatino, Duva, Mameli, Pinna, Capogrossi, Rango, Mozzato, Cristofoli, Piovesan, Ciuffa, Bacoli, Ciarla ALLENATORE Paccassoni

SPORTING GIOVANI RISORSE Di Razza, Coronato, N.Dalla Zanna, Martufi, A. Pardo, Gaito, M. Dalla Zanna, Vitelli, Iannella, C. Pardo, Corazzina ALLENATORE Paluzzi

ARBITRO Rotondo di Cassino

NOTE Ammoniti Pinna, Gaito, Ciuffa


Piovesan insacca il 5-6Un derby che non ha deluso le attese, sia per lo spettacolo visto in campo sia per il grande pubblico accorso al Marconi. Alla fine il Real Podgora impatta 6-6 con lo Sporting Giovani Risorse e conquista un punto che muove ancora l’ottima classifica conquistata. Una partita vibrante e ricca di spunti a partire dall’immediato vantaggio dei padroni di casa con Piovesan che ribadisce di testa una corta respinta di Di Razza. La squadra di Paccassoni è concentrata e mette subito in crisi gli avversari andando immediatamente sul 2-0 ancora con Piovesan. Stavolta il merito è tutto di Bacoli che sulla destra semina il panico e, dopo due dribbling, regala al numero nove biancazzurro una palla d’oro da mettere dentro. È tutto appena iniziato però perché lo Sporting, sornione, deve ancora giocarsi le proprie carte come quando all’ottavo Gaito fulmina Ciarla direttamente su calcio di punizione. Al quarto d’ora Bacoli tenta di ristabilire le distanze ma il suo diagonale termina di poco a lato. Due minuti più tardi però il 3-1 è opera di Cristofoli su un bell’assist confezionato da Rango (al rientro dopo 7 mesi) e Ciuffa. La gara però è entrata nel vivo e dall’altra parte del campo Gaito sembra scatenato. Il numero sette biancoblù è infatti continua ad essere pericoloso su calcio piazzato: al 20’ il suo diagonale termina di poco a lato mentre al 24’ trova il piede di Iannella che mette in rete il 3-2. La gara è frizzante con batti e ribatti continui come la respinta di Ciarla sul tiro di Martufi e quella di Di Razza su Cristofoli. Se l’avvio di gara è stato tutto del Real Podgora nella ripresa arriva la pronta reazione dello Sporting che pareggia i conti con Pardo sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato. L’ottimo momento degli ospiti è chiaro quando Gaito scaraventa in rete l’ennesima punizione portando in vantaggio i suoi per la prima volta. La partita è continuamente in bilico dato che Ciuffa pareggia i conti dopo pochissimi minuti. Ogni accelerata vale un’azione degna di nota, ogni giocata è un gol. Lo Sporting continua a spingere ottenendo addirittura il doppio vantaggio con Iannella e Gaito  (stavolta su azione). Sembra il momento più critico della partita ma al 18’ la punizione di Cristofoli trova Piovesan sul secondo palo e la palla entra nuovamente. Il Podgora è vivo, reagisce e si riprende la partita con Piovesan assist-man per Cristofoli, bravo a rimanere freddo, smarcare Di Razza e concludere a porta sguarnita. Il ritrovato pari ed il tempo a disposizione gasano la squadra di Paccassoni che sfiora più volte il gol decisivo. Al 26’ spettacolare rovesciata di Cristofoli deviata da Di Razza mentre un minuto più tardi è ancora una serpentina di Bacoli che mette di nuovo in mostra i riflessi del portierino ospite su un tiro di Piovesan. I padroni di casa sembrano avere la palla buona per vincere la gara anche sullo scadere ma è ancora Di Razza a dire no a Piovesan chiudendo in definitiva una partita appassionante, degna di un derby.