Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Di Bari trascina la Perconti contro la Dinamo Colli

La Vigor vince il ritorno e si qualifica per i trentaduesimi di finale. Favolosa la prova del fantasista, in gol tre volte



VIGOR PERCONTI-DINAMO COLLI         3-1

MARCATORI 11’pt, 22’st, 33’st Di Bari (V); 46’st Mastrantoni (D) 

VIGOR PERCONTI Scalabrin 6, Vitolo 6.5, Di Paolo 7, Lisari 7, Perfili 6.5, Borgia 6.5, Campanella 6 (19’st Moro 7), Colarossi 6.5 (31’st Graziani 6), Piccone 6.5 (24’st Bonaventura 7), Di Bari 9, Caverni 6. PANCHINA Pedulla, Nicolini, Zampolini, Piccolo. ALLENATORE Bellinati 

DINAMO COLLI Ciardi 6, Delle Fratte 5.5, D’Annibale 5.5, Ceccarelli 5.5 (18’st Fortini 6.5), Silvestri 6.5, Catilli 5, Belli 5 (1’st Finocchio 6), Santaroni 5.5, Massai 6, Cioffi 6.5, Grillo 6 (25’st Mastrantoni 5). PANCHINA Patrizi, Amitrano, Veritiero, Pali. ALLENATORE Bottoni 

ARBITRO Tchato di Aprilia 5.5 ASSISTENTI Petrella di Albano 6 e Nicoletta di Aprilia 6 

NOTE Espulso Caverni (V) al 18’ st per somma di ammonizioni Ammoniti Colarossi, Delle Fratte, Santaroni. Angoli 6-3. Rec. 0’pt; 2’st

Di Bari, tripletta per lui © photosportroma.itLa Vigor Perconti di Francesco Bellinati centra la qualificazione al tabelone principale della Coppa Italia di Promozione, grazie ad una sontuosa prestazione del fantasista n° 10 per eccellenza in casa blaugrana, ovvero il ’94 Francesco Di Bari, calciatore di ben altra categoria che ha deciso il match contro i ciociari dominatori fin qui del proprio girone di pertinenza in campionato, con due successi convincenti in altrettante gare disputate.

Il 2-2 dell’andata, costringe gli ospiti ad una gara d’attacco: al 6’ ci prova Grillo, ma la sua conclusione non crea problemi a Scalabrin. Passano cinque giri di orologio ed i blaugrana sbloccano il punteggio, grazie al preciso colpo di testa di Di Bari, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra. Gli ospiti non riescono a creare grattacapi dalle parti dell’area avversaria, anche e soprattutto per l’ottima ed attenta prestazione della retroguardia di casa, che con i giovani Di Paolo e Lisari (ntrambi classe ’96), non lasciano scampo agli avanti ciociari.

Nella ripresa, la formazione di casa resta in inferiorità per la clamorosa ed inutile protesta di uno dei suoi uomini di maggior esperienza, Caverni, che si fa platealmente cacciare dal poco elastico direttore di gara Tchato di Aprilia per somma di ammonizioni legate ad una continua protesta in seguito ad un fuorigioco segnalato ai suoi danni. Per fortuna dell’ex Tor Sapienza, la Vigor Perconti non sembra risentire dell’uomo in meno, anzi riesce a trovare il gol che chiude di fatto il sipario già al 22’: autore della marcatura è ancora una volta Di Bari, artefice di una straordinaria azione personale chiusa con un pregevole mancino all’angolino basso alla destra del portiere. Al 33’ arriva anche la tripletta personale per l’ex gioiellino della Juniores Elite: delizioso pallonetto a scavalcare Ciardi in uscita e pallone in fondo alla rete di piatto, malgrado il tentativo di respinta di un difensore in maglia bianca. Nel finale, una disattenzione della difesa di casa regala la gioia del goal della bandiera a Fortini, che fissa così il punteggio sul 3-1 finale al 46’. Archiviata la Coppa, ora per i ragazzi di Colli Aniene c’é nuovamente da pensare al campionato: domenica nel match interno contro il C. di Monterotondo occorre riscattare l’immeritata sconfitta patita sette giorni fa al Comunale di Guidonia, contro i tiburtini di Paolo Mariani. Un match, quello contro gli eretini da vincere per ridurre il divario dalla quota salvezza, obiettivo primario di questa stagione da matricola in Promozione.