Notizie

Di Palo illude la Lodigiani. Pari Fortitudo con Sperati

All'Ostiense succede tutto nel primo tempo: la squadra di Scardini passa in vantaggio, replica dei padroni di casa pochi istanti prima del riposo: 1-1 il finale



4a Giornata
1 - 1


MARCATORI
15'pt Di Palo (L), 34'pt Sperati (F)
FORTITUDO ROMA Roso 6, Gabrieli 6 (8'st Villani 6), Gaveglia 6, Di Filippo 6.5, Pozzi 6, Magni 6, Pellegrino 5.5 (1'st Sidoti 6.5), Sabbatini 6.5, Ricci 5.5 (12'st Mazzarini 6), Devè 5.5 (35'st Maresca sv), Sperati 6.5 PANCHINA Gerbi, Casto, Maisto, Oleda ALLENATORE Prece
LODIGIANI Riccio 6, Argenio 6, Vagliviello 6.5, Ranaldi 6, Mazzon 6.5, De Santis 6, Romani 6, Cosciotti 6 (5'st Cossa 6), Indovino 6 (21'st Di Vetta sv), Barbusca 5.5, Di Palo 6.5 (8'st De Carli 5.5) PANCHINA Sabellico, Sabatini, Valente, Errico ALLENATORE Scardini
ARBITRO Mele di Roma 2, 6
NOTE Ammoniti Romani (L) Fuorigioco 2-5 Rec. 1'pt, 4'st

Pari tra Fortitudo e LodigianiFinisce con un pareggio giusto la sfida tra Fortitudo e Lodigiani al campo Ostiense. La prima emozione al 9' con la pericolosa ripartenza biancorossa, iniziata e conclusa da Argenio, il suo destro incrociato termina di poco a lato. Lodigiani che passa pochi minuti più tardi, lancio dalle retrovie per Indovino, la sfera deviata termina sulla corsa di Di Palo che controlla e appoggia comodamente in fondo al sacco. L'undici di Scardini insiste: Indovino addomestica una rimessa laterale in area spalle alla porta, si gira e libera il sinistro, Roso si oppone in tuffo, Pozzi completa il disimpegno prima che la punta biancorossa ribadisca in porta. La Fortitudo alza la pressione ma fatica a trovare il pertugio, gli ospiti pungono con le ripartenze. Al 34' però arriva il pari dei padroni di casa, con Sperati che raccoglie la respinta della difesa avversaria e scocca il tiro che si infila sotto l'incrocio.

La ripresa si gioca su ritmi blandi e molto spezzettati. Il primo affondo al 13' è della Lodigiani, il sinistro incrociato di Vagliviello dalla distanza si perde di poco a lato. L'occasione più ghiotta per il vantaggio la creano Prece e i suoi al 19': Sabbatini sfonda e ci prova con il destro rasoterra, Riccio si distende e sventa la minaccia. Replica ospite al 23' con la punizione di Barbusca, potente ma fuori dallo specchio. La Fortitudo tiene bene il campo e regge la pressione biancorossa sui calci piazzati. Proprio su una punizione i locali vanno vicini al 2-1, l'incornata da buona posizione di Sidoti è potente, Riccio non si lascia sorprendere e blocca la sfera. La sfida si spegne non regalando altre emozioni fino al triplice fischio finale di Mele di Roma 2: la Fortitudo si prende meritatamente il pari e sale a quota 2 in classifica; la Lodigiani torna a casa con un punto in tasca, consapevole di non aver offerto una delle sue migliori prestazioni.