Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Di Vincenzo (GdF): “Continuità e Virli per colmare il gap”

Il bilancio tracciato da direttore tecnico gialloverde sulla prima parte di stagione è in linea con le aspettative



Con la fine del girone di andata e l'imminente inizio di quello di ritorno è tempo di tracciare i primi bilanci stagionali. In casa Guardia di Finanza il 2015 si era chiuso con il pareggio beffa contro il Santa Severa e nell'ultima d'andata i ragazzi di Berruti hanno trionfato sul campo del Futbolclub, infilando il settimo risultato utile consecutivo. Per capire che aria tira in via Farsalo dopo 17 giornate di campionato abbiamo fatto una chiacchierata con Vincenzo Di Vincenzo, Ufficiale delle Forze Armate e preparatore dei portieri, nonché direttore tecnico gialloverde ed ex calciatore professionista.

Vincenzo Di VincenzoDi Vincenzo, la mia prima domanda è: la squadra rispecchia le aspettative di inizio stagione?

"Assolutamente sì. Al giro di boa abbiamo 31 punti, uno in meno rispetto all'anno scorso. Avendo avuto difficoltà importanti, tanti infortuni e vari incidenti di percorso che ci hanno fatto perdere molti punti, posso dire che siamo soddisfatti del percorso fatto fino ad oggi. E' chiaro che bisogna fare sicuramente i complimenti alle squadre davanti in classifica, perché hanno fatto un girone di andata super. Noi però siamo convinti che, facendo anche tesoro dell'esperienza dell'anno scorso, non è un periodo che fa la stagione, ma la continuità. L'obiettivo dunque è riuscire a mantenere questo rendimento e, se possibile, migliorarlo".

Quanto rammarico c'è per quelle partite buttate via nel finale e per quei punti lasciati per strada che vi avrebbero regalato una classifica ancora migliore? Mi vengono in mente i pareggi in casa contro Fiumicino e Santa Severa...

"Quegli errori e quelle disattenzioni pesano moltissimo, hai perfettamente ragione. Non averli commessi ci avrebbe consentito adesso di stare ancora più in alto e, peraltro, sono errori di disattenzione al termine di prestazioni importanti, dove non abbiamo raccolto quello che avevamo seminato. Disattenzioni frutto anche dell'inserimento dei giocatori nuovi, che ci hanno messo un pochino a prendere le misure. Quest'aspetto secondo noi potrebbe aver inciso molto".

Cosa manca a questa squadra per fare il definitivo salto di qualità?
"Noi pensiamo di avere una rosa all'altezza, che è stata ulteriormente migliorata nella sessione di mercato invernale. Quello che ci è mancato è un periodo in cui possiamo disporre di tutta la nostra rosa in una buona condizione fisica e atletica con continuità. Nel girone di andata, ad esempio, abbiamo avuto a disposizione Manganelli solo per 8 partite prima che s'infortunasse. Virli rientra adesso, Malatesta ha pagato il salto di categoria pagando anche con qualche giornata di squalifica il fatto di essere sempre tartassato dagli avversari visto il suo blasone, Cifani ha avuto anche lui problemi fisici, il nostro portiere Di Giosia nell'ultimo periodo ha avuto un ottimo rendimento mentre all'inizio ha faticato un po'. Ecco, è per questo che ti dicevo che siamo soddisfatti: perché nonostante tutti questi problemi noi siamo lì".

Andrea VirliA proposito di Virli: sarà il vostro acquisto di gennaio?
"A tutti gli effetti. Si allena con noi e ha giocato in amichevole: è pronto. Adesso si tratta solo di metterlo nelle condizioni ottimali. Da Andrea ci aspettiamo moltissimo e non vediamo l'ora di poterlo schierare. Con lui possiamo compensare il gap che ci separa dalle primissime squadre".

Un giudizio sul girone A di quest'anno?
"Il girone è molto equilibrato, ci sono tante squadre nella seconda parte della classifica che possono battere chiunque. Penso al Palocco, alla Corneto Tarquinia, alla Pescatori Ostia, lo stesso Santa Marinella. Formazioni che fanno sì che anche quest'anno il gruppo A sia estremamente competitivo. E l'anno scorso, infatti, questo girone è stato quello che ha mandato in Eccellenza ben tre squadre".

So che voi non lasciate nulla al caso e che il progetto Guardia di Finanza è in continua evoluzione.
"Esatto. Stiamo portando avanti un importante progetto che riguarda il mondo del Guardia di Finanza che prevede un ulteriore potenziamento e sviluppo delle attività calcistiche mediante una nuova organizzazione che consentirà da subito di potenziare il movimento. Ci aspetta un futuro roseo".