Notizie

Diallo - Roma: ecco quanto pagherà il club giallorosso

L'arrivo talento senegalese dal Barcellona a Trigoria non sarà privo di costi per i capitolini. Ecco perché



DialloCome avevamo annunciato due giorni fa (clicca qui) la Roma sta ufficializzando in queste ultime ore l'acquisto del giovanissimo Maudo Diallo, ormai ex difensore del Barcellona. Il ragazzo si trasferirà a Trigoria ma, come si potrebbe erroneamente pensare, l'approdo del talento senegalese in maglia giallorossa non sarà affatto gratuito. Abbiamo scoperto, grazie all'ausilio di Francesco Simbolotti e della Law and Football Global Management, che il club di James Pallota sborserà per Diallo 360.000 euro. Una cifra dettata da regole ben definite a livello di spostamenti di giovani calciatori. Il caso che riguarda Maudo Diallo, ed altri talenti, è il pagamento di quella che viene definita indennità di formazione, da corrispondere al club con cui il calciatore ha mosso i primi passi. Anche in ambito internazionale, come a livello nazionale, esistono i premi per i giovani di "serie" e non e, inoltre, siccome parliamo di un trasferimento in due federazioni differenti, bisogna fare un'ulteriore distinzione sui premi da corrispondere alle società che cedono i giocatori. 


I casi sono: 1) Indennità di Formazione (IDF) e 2) Meccanismo di Solidarietà (MDS). Quello che riguarda Diallo è il primo. Questo è il sistema di incentivazione dei vivai attraverso una serie di parametri, attraverso i quali, viene pagato dalla società che acquista o tessera un calciatore alla società che ha formato l’atleta. Per ciò che riguarda l’individuazione delle tempistiche di pagamento,  l’indennizzo si distingue: 1) In caso di stipula da parte dello stesso del proprio primo contratto da professionista 2) Ogni altro eventuale “trasferimento internazionale dello stesso prima del compimento del 23° anno ed altra società professionistica” 3) Sia se il calciatore era ancora legato alla propria precedente società da un contratto non ancora scaduto 4) Sia che il calciatore sia ancora legato alla propria precedente società in quanto il contratto con essa non era scaduto. Per non far pesare molto il costo dell'IDF sulle società in linea generale tra il dodicesimo ed il quindicesimo anno di età si prende come parametro il caso 4 a prescindere, solo ed esclusivamente se il trasferimento internazionale avviene quando il calciatore ha più di 18 anni, vengono utilizzati gli altri.  Inoltre se è si tratta di un primo trasferimento internazionale con sottoscrizione di un contratto, l'IDF viene pagata a tutte le società che lo hanno formato dal 12esimo anno, mentre, nel caso di trasferimenti successivi solo all'ultima squadra che lo ha formato. L’indennizzo di formazione viene pagato solo se l’atleta ha tra 12 e 23 anni. Caso eccezionale tra i 12 e 21 se il trasferimento è tra due Image titlefederazioni diverse che appartengono allo spazio economico di Schengen. Il pagamento dell'indennizzo dovrà essere effettuato entro e non oltre i 30 giorni dal tesseramento del calciatore. In caso di inadempienza le/la società posso fare ricorso alla Camera per la Risoluzione delle Controversie entro e non oltre i 18 mesi della scadenza del pagamento dell'IDF. Nel caso in cui nei 18 mesi successivi non arrivi la richiesta da nessuna società. L’indennizzo verrà pagato alla Federazione dove il calciatore si è formato e sarà devoluto per lo sviluppo del calcio giovanile. A destra possiamo vedere la tabella attraverso la quale viene definita la cifra per l'IDF relativo a Maudo Diallo