Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Diego Bartoli: “Voglio che il mio Savio dia il massimo”

Le dichiarazioni del tecnico di via Norma in vista del big match contro l’Urbetevere di Brunelli



Diego Bartoli, tecnico del SavioMai banale, come al solito quando parla Diego Bartoli. L’allenatore dei Giovanissimi Elite del Savio si espone in vista del big match della quarta giornata di campionato tra i suoi azzurri e l’Urbetevere di Brunelli. “Sarà sicuramente una sfida di cartello, sia per gli addetti ai lavori che per gli spettatori: sarà quindi stimolante. Abbiamo affrontato l’Urbetevere due volte nel corso del pre campionato, sia al Memorial Bini che alla Lorex Cup: è un avversario che rispettiamo, sono sicuro che farà un campionato di vertice. Siamo pronti per questa sfida”. Per quanto riguarda l’aspetto tattico della partita, la chiave che possa portare la gara dalla sua parte, il tecnico invece non si sbilancia: “Per la fascia d’età dei ragazzi che alleno e per mia deformazione professionale, tendo a non guardare mai in casa dell’avversario, mi concentro sulla mia squadra. Voglio che i miei ragazzi diano il meglio, che facciano il massimo: se faremo bene e giocheremo come sappiamo, allora potremo impensierire l’Urbe”. L’ultima riflessione di mister Bartoli riguarda l’andamento in generale della sua formazione dopo le prime tre uscite stagionali, in cui il Savio ha centrato tre vittorie, così come l’Urbetevere. “La squadra sta crescendo, decisamente: è un gruppo rimaneggiato rispetto all’anno scoro, sia per quanto riguarda la mia presenza dato il cambio in panchina, sia per l’innesto di 3/4 giocatori. Ci stiamo conoscendo, e stiamo lavorando per migliorare la nostra condizione e l’espressione del gioco che vogliamo fornire. Finora sono soddisfatto, perché sono arrivati risultati: ci manca giusto un pizzico di continuità, comunque per alcuni tratti delle prime tre partite la squadra è stata perfetta, come la voglio. E’ normale commettere qualche errore ad inizio campionato: noi contiamo di stare al massimo in altri momenti della stagione”.