Notizie
Categorie:

Domani a Veroli una conferenza per ricordare Bonaviri

Il noto medico-scrittore, originario di Mineo ma ciociaro di adozione, sarà al centro di un evento a metà tra la celebrazione e l’approfondimento. Sarà presente anche la figlia del maestro



Image titleSi terrà domani, 30 maggio, alle ore 11,00 presso la Galleria “La Catena” di Veroli la conferenza “L’uomo, l’artista, il cittadino del mondo – Omaggio al Maestro Giuseppe Bonaviri”. L’evento, che è stato organizzato dalla Pro Loco di Veroli ed Unpli Provinciale di Frosinone in collaborazione con il Centro Studi internazionale intitolato all’artista, vedrà l’intervento anzitutto della Dottoressa Giuseppina Bonaviri, figlia e Presidente Centro studi e dell’attrice Patrizia Viglianti – cui sarà affidata la lettura e l’interpretazione di alcuni componimenti del Maestro. Alla conferenza parteciperanno anche le classi di alcune scuole del posto. L’intento è chiaro: celebrare ed approfondire la figura del Maestro Bonaviri, la sua attività di cardiologo, la sua vita letteraria, spaziante tra la poesia e la narrativa. Giuseppe Bonaviri nato 1924 a Mineo: laureato in Medicina nel 1949 presso l’Università di Catania, scrisse il suo primo romanzo a Casal Monferrato, dove prestò servizio per la leva. “Il Sarto della Stradalunga”, fu il suo primo successo, pubblicato nel 1954 da Einaudi. Si trasferì successivamente in Ciociaria: a Frosinone espletò inoltre la sua professione di cardiologo, in un connubio originalissimo tra medicina e scrittura, ma il suo cuore resta a Mineo, il cui piccolo mondo è raccontato in buona parte della sua produzione narrativa. Prolifico anche nel campo della poesia pubblicò diverse raccolte tra il 1976 ed il 2004, per poi spegnersi cinque anni dopo.