Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Domani la finale: Tor di Quinto attento, il Certosa ha fame di rivincita

Si gioca sul campo del DLF Civitavecchia l'ultimo atto della Coppa Lazio



CertosaAssomiglia molto ad una coppa di consolazione, ma rimane pur sempre il secondo trofeo della categoria. Il suo nome per esteso è, infatti, Coppa Lazio - Trofeo Elio Tortora. Una coppa tra, comunque, le migliori formazioni del panorama Juniores: quelle che vincono un campionato, quello cadetto, e quelle che lottano per il titolo regionale. Certosa e Tor di Quinto fanno parte dell'ultimo caso e, riguardo i neroverdi, hanno avuto anche il merito di estromettere dalla competizione i vice campioni regionali della Tor Tre Teste. I rossoblu, in entrambe le gare, hanno schierato quella che sarà la formazione del prossimo anno con Tocci in panchina, ma questo non scalfisce minimamente il valore della formazione di Ranalli, una delle più belle realtà dell'ultimo campionato. Per Demofonti e compagni, inoltre, c'è uno stimolo in più: cancellare l'eliminazione dalla corsa al titolo, quando al Testa ha pagato a caro prezzo un pareggio per 1-1, conquistato giocando una grande gara. La formazione di Vergari, invece, ha avuto un cammino totalmente diverso, entrando in competizione per la corsa alla Coppa prima eliminando con due gare spettacolari, ambo le parti, un altro peso massimo come l'Accademia Calcio Roma, poi estromettendo il neo Tor di Quintopromosso Villalba che, soprattutto all'andata, ha fatto vedere di potersela giocare anche su questo nuovo palcoscenico. La formazione costruita in via del Baiardo era, dopo qualche stagione a vuoto, pronta per poter lottare per il titolo. E' mancata sicuramente un po' di testa e di malizia, senza dimenticare che in semifinale è stata battuta dalla Vigor Perconti che domani si giocherà un'altra finale, quella per il titolo italiano.