Notizie

Domani pomeriggio a Borgo Piave il recupero tra Latina e Napoli

Alle 14.30 il faccia a faccia tra le formazioni di Iuliano e Saurini, in palio il quarto posto in classifica



Domani a Borgo Piave il match tra Latina e Napoli foto©GazzettaRegionaleTre punti che possono fare la differenza. Domani Latina e Napoli si affronteranno all’Ex Fulgorcavi per il recupero della quinta giornata di campionato, match posticipato per gli impegni dei partenopei con la maglia della Nazionale. Una posta in palio che fa gola, anche perché l’appetito vien mangiando e finora il Latina di Mark Iuliano è riuscito a togliersi diverse soddisfazioni, piazzandosi nella parte centrale della graduatoria del girone C. La realtà, infatti, dice che la classifica è molto corta, fatta eccezione per le prime tre della classe che navigano ad un ritmo sicuramente più elevato. Roma, Bari e Lazio attualmente si muovono a passo svelto, tanto che sono i cinque i punti che dividono la terza forza biancoceleste dalle prime inseguitrici. E in palio a Borgo Piave c’è proprio il quarto posto in classifica: Latina e Napoli infatti sono appaiate a dodici punti (insieme a Livorno e Palermo) e un successo domani permetterebbe alla formazione vincente di superare Catania ed Empoli, ponendosi dietro la Lazio. I partenopei però sono un cliente molto scomodo, che troppo spesso non è riuscito ad avere la meglio contro avversari alla portata, mostrando chiari sintomi di “pareggite” (sei su otto partite disputate); allo stesso tempo però, insieme alla capolista Roma, il gruppo di Saurini non ha mai perso in campionato. Sorvegliato speciale sarà Alfredo Bifulco, esterno d’attacco partenopeo che oggi ha segnato con la maglia della Nazionale U18 nell’amichevole contro la Croazia, finora miglior marcatore della compagine biancazzurra con quattro gol. Se il Napoli finora ha pareggiato troppo per poter aspirare a un ruolo da protagonista, il Latina invece è una squadra che non conosce vie di mezzo. Finora i nerazzurri non hanno mai concluso una partita in parità, mentre il computo delle vittorie e delle sconfitte è in perfetto equilibrio.