Notizie
Categorie: Dilettanti

Domenica al Panichelli 2ª edizione del "Tony e Tiziano"

Il memorial, organizzato dall'Atletico Torbellamonaca, vedrà impegnato il club bianconero lo Sporting Torbellamonaca e il Roman



Tony e TizianoUn giorno di grande emozione per l’Atletico Torbellamonaca. Domenica, a partire dalle 10 presso il campo Panichelli, si terrà la seconda edizione del "Memorial Tony e Tiziano”, due ragazzi del quartiere che erano attaccatissimi all’Atletico e che sono stati strappati alla vita a causa di tragici incidenti (tra l’altro avvenuti nello stesso tratto di strada) rispettivamente nel 2012 e nel 2011. L’evento consisterà in un triangolare al quale parteciperanno, oltre all’Atletico, anche l’altra squadra di Torbellamonaca (lo Sporting) e la Roman: si giocheranno gare da 50 minuti (spezzate in due mini tempi da 25’) e alla fine della manifestazione ci saranno un rinfresco, le premiazioni e l’intervento delle famiglie dei due ragazzi. "Sarà una giornata particolare – dice l’attuale capitano e uno dei fondatori dell’Atletico, Alessio De Santis – perché abbiamo tutti nel cuore Tony Moccia e Tiziano Bonocore e abbiamo fortemente voluto organizzare questa seconda edizione. Invitiamo tutti coloro che conoscevano questi due ragazzi e tutti gli appassionati sportivi del nostro quartiere a unirsi a questo ricordo speciale". Tony e Tiziano sono parte integrante dell’Atletico Torbellamonaca e quella di domenica per il club non potrà essere una giornata “normale”, a maggior ragione per chi ha conosciuto bene quei due ragazzi. E’ il caso di tre giocatori dell’Atletico, l’attaccante Danilo Mazzullo e gli esterni offensivi Tiziano Romozzi e Kristian Cusanno, ma anche di un “amico” del club come Marco Ladaga. "Sono lo zio di Tony – dice Mazzullo – e per me il ricordo è ancora più forte". "Sono praticamente cresciuto assieme a Tiziano che era davvero un ragazzo speciale» aggiunge Romozzi. "Due ragazzi che tenevano all’Atletico e che tutti conoscevano in questo quartiere" spiega Cusanno, mentre Ladaga ricorda commosso di essere stato «un grande amico di Tiziano e di aver conosciuto anche Tony". L’appuntamento è per domenica: uno sguardo verso il cielo e una giornata di calcio piena di passione e ricordi. Proprio come sarebbe piaciuto a loro.