Notizie

Domenica, l'Arma dei Carabinieri celebrerà la Festa annuale della "Virgo Fidelis"

Sarà un'occasione in cui la Benemerita ricorderà al contempo il 74° Anniversario della Battaglia di Culqualber e la Giornata dell’Orfano: quest'anno, centro e cuore delle celebrazioni sarà la cittadina di Subiaco



Image title


In occasione della festa annuale della “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, le Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Subiaco, Affile e Arcinazzo Romano, Agosta, Arsoli e Vivaro Romano, hanno deciso di celebrare congiuntamente quella che è una delle ricorrenze più sentite da parte della Benemerita, solennizzando al contempo il 74° Anniversario della Battaglia di Culqualber e la “Giornata dell’Orfano”. Il cuore delle celebrazioni è stato individuato nella cittadina di Subiaco dove, domenica 22 novembre, si osserverà il seguente programma: alle ore 10.15 vi sarà il raduno dei partecipanti presso la Piazzetta Caduti di Nassiriya, ove alle 10.30 verrà deposta una corona di alloro al monumento ai militi periti nel tremendo attacco terroristico avvenuto in territorio iracheno il 12 novembre 2003. Successivamente, ci si sposterà presso la Concattedrale di Sant'Andrea Apostolo, nella quale si celebrerà una messa di suffragio. Infine, alle ore 12.30 un secondo omaggio, ma stavolta al monumento ai caduti di tutte le guerre posto in Piazza Lustrissimi. All’evento parteciperà inoltre l’Orchestra composta dagli alunni dell’ Istituto Comprensivo di Subiaco. La Festa della Virgo Fidelis affonda le sue origini nella storia recente dell'Arma dei Carabinieri istituita in seguito alla proclamazione di Maria "Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri" da parte di Papa Pio XII l'8 dicembre 1949, fissa ogni anno al 21 novembre una ricorrenza atta ad esaltare e celebrare la virtù della "Fedeltà", tra le più importanti praticate dalla Vergine Maria ed espressa al contempo anche dai Carabinieri stessi, nel compimento del loro servizio quotidiano e nello stesso motto "Nei secoli fedele" che li contraddistingue.