Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Dopo i fatti di Civitavecchia-Savio, Franco Picano ha inviato una lettera alla nostra redazione in difesa del figlio

Il padre: "Daniele merita la squalifica, ma non tollero che lo si faccia passare per un bullo violento"



Pubblichiamo la lettera di Franco PicanoLa sesta giornata del campionato Allievi Elite è tristemente balzata agli onori della cronaca a causa degli spiacevoli fatti del Tamagnini. Una rissa, quella tra Savio e Civitavecchia, che ha fatto discutere. Puntuali, dopo le varie dichiarazioni da parte delle due società, sono così arrivate le decisioni del giudice sportivo. Sconfitta per 0-3 a tavolino per le due squadre, oltre che le squalifiche per i vari giocatori che secondo il referto arbitrale sono stati coinvolti nella rissa. A tal proposito è arrivata alla nostra redazione una lettera di Franco Picano, padre di quel Daniele Picano squalificato sino al ventotto di Novembre. Ve la riportiamo per intero:

"Buongiorno, 

Sono il papà di Daniele Picano, il giocatore del Savio che sulla sentenza del giudice sportivo viene indicato come quello che ha causato tutta la rissa perché avrebbe aggredito il giocatore del  Civitavecchia che esultava. TUTTO QUESTO E' INESATTO, come dimostrano i video in mio possesso. Mio figlio purtroppo ha REAGITO CORRENDO DIETRO al giocatore che dopo il gol invece di esultare ha insultato e fatto dei gestacci ai giocatori del Savio (oltretutto era lo stesso giocatore che aveva ingannato deliberatamente l'arbitro per ottenere il calcio di punizione da cui è scaturito il gol) . Io non  giustifico mio figlio che SI MERITA LA SQUALIFICA, ma che venga fatto passare per un BULLO VIOLENTO NON LO TOLLERO (oltretutto è mio figlio a ricevere il pugno in faccia). Questo è il secondo anno che mio figlio è al Savio (dove l'anno scorso  è diventato campione regionale giocando qualche partita con la squadra di Mister BELARDO). I suoi allenatori sono stati G. CERRONI, A. TOVALIERI, M.MANFRE' V. AMELI, D.SCARDINI, A. BOLIC, R. BELARDO E U. CARMELINO. E tutti questi allenatore possono testimoniare la correttezza e la lealtà sportiva che viene macchiata dalla sentenza.

Spero che tutto questo sia rimarcato.
questo video dimostra il comportamento di mio figlio nella partita.
Guarda il video

Roma 1 novembre 2014                                                                      
Cordialmente  

Franco Picano
"