Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Doppio Neri, poi Cerroni: il Colleferro stende il MSGC

L'ex San Cesareo firma una doppietta con un gol per tempo, il numero 18 cala il tris nel finale



12a Giornata - 23 nov 2014
3 - 0

MARCATORI Neri 12'pt e 21'st, Cerroni31'st 

COLLEFERRO Zazzaro 6, Moriconi 6, Fiore 6, Sfanò 6, Macellari 6.5, Costantini 6.5, Neri 7.5 (33'st Felici sv), Iozzi 6, Morelli 5, Mattoni 6, Corrado 5 (16'st Cerroni 6.5) PANCHINA Bucciarelli, Grimaldi, Schiavon, Amici, Nardi ALLENATORE Fraioli 

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO Nardozzi 5.5, Onorati 6, Di Vona 5.5, Mauti 5, Lombardi 5 (23'st D'Aguanno 5), Pessia 5.5 (1'st Grossi 6), Giurini 6, Di Battista 6, Gatti 4.5 (23'st Cretaro 5), Sciucco 5, Di Vito 5.5 PANCHINA Fiorini, Coratti,Testa, Venditti ALLENATORE Caldaroni 

ARBITRO Pozzi diRoma 1 ASSISTENTI Intorre di Roma 1, Petrini di Rieti 

NOTE Ammoniti Gatti, Di Battista, Grossi Angoli 5-1 Rec 4'pt - Fuorigioco 0-1 


Ennesima vittoria stagionale per il Colleferro, che tra le mura amiche del Caslini non sbaglia l'appuntamento settimanale contro il Monte San Giovanni Campano. Prestazione autoritaria dell'undici di Fraioli che ha lasciato poco, se non nulla, ai gialloblu. A trascinare i padroni di casa è stato Marco Neri: una doppietta, tante giocate utili ed un peso di classe ed esperienza che si è fatto sentire per tutta la sua gara. Più in ombra i suoi due compagni di reparto, Morelli e Corrado, col primo che non è praticamente riuscito ad andare al tiro con pericolosità ed il secondo mai pienamente in partita. I rossoneri si preparano quindi al meglio in vista della sfida di ritorno di Coppa Italia contro la Nuova Sorianese, con un 2-1 da ribaltare.


L'esultanza dopo il 3-0 di CerroniLa gara Il Colleferrro mette subito le cose in chiaro e passa in vantaggio grazie a Marco Neri. L'attaccante rossonero ha tutto il tempo di accentrarsi e battere a rete nei pressi della lunetta, freddando Nardozzi sul primo palo con un tiro rasoterra certamente non irresistibile. Poco dopo un'acrobazia di Morelli non ha fortuna (palla ampiamente sballata, ma gesto tecnico da cartolina), mentre va vicino al pari il Monte San Giovanni Campano con una bella conclusione di Di Vito dal limite che finisce di poco alta sopra la traversa. Colleferro di nuovo pericolosissimo su azione di contropiede con Neri che scappa sulla sinistra e dal vertice dell'area lascia partire una conclusione arcuata che Nardozzi, questa volta attento, toglie dal sette e manda in corner. Il match col passare dei minuti si cristallizza col Colleferro che fa la partita e la formazione di Caldaroni che agisce di rimessa. Sfanò al 30' sfonda sulla destra e arrivato all'altezzadel primo palo calcia a botta sicura rimediando però solo un corner, mentre poco dopo è Giurini, liberato su azione di contropiede, ad impensierire la retroguardia rossonera con un diagonale sul primo palo che risulta però troppo stretto e finisce sul fondo. Gli ospiti col passare dei minuti perdono un po' di timore reverenziale e salgono di tono, aumentando anche la posizione in campo, senza comunque dar troppo fastidio ai rossoneri che chiudono la prima frazione cercando di rifiatare. Ad inizio ripresa Caldaroni lascia in panchina Pessia ed inserisce il centrocampista Grossi, cercando più palleggio. Il secondo tempo vede però un Colleferro partire alla ricerca del raddoppio, ma una serie di cross dalla fascia laterale non riescono a trovare pronti gli avanti rossoneri e poca fortuna hanno un paio di conclusioni dalla distanza, una di Iozzi ed una di Corrado, davvero non in giornata. Fraioli, infatti, al 16' sceglie di toglierlo dal campo per far posto a Cerroni e, poco dopo, il Monte San Giovanni Campano spaventa i padroni di casa con un tiro dalla distanza di Di Battista, leggermente deviato, che finisce di poco sul fondo. Per allontanare ogni dubbio sulla conquista dei tre punti serve quindi una gran giocata, e questa arriva al 21'. Mattoni imbuca sul palo di sinistra Neri che supera con un tocco morbido Nardozzi per il raddoppio rossonero. Dieci minuti più tardi arriva anche il terzo gol, e lo firma Cerroni. Grande progressione palla al piede del numero 18 rossonero che dai venti metri spara poi un missile col destro, imparabile per Nardozzi. Un gol che chiude ogni qualsiasi velleità gialloblu, semmai ce ne fossero state ancora. Il Colleferro vince e continua a correre, l'obiettivo della D è ben fissato nel mirino.