Notizie
Categorie: Altri sport

Dream Team, minivolley e settore scuola all'ex Volleyrò Elena Santoni

Un'altra importante novità nello staff. La neo responsabile: “Oggi più che mai i giovani atleti hanno bisogno di un 'maestro' che li sappia valorizzare”



Image titleIn casa Dream Team è in arrivo un altro elemento che porterà spessore e qualità nello staff tecnico gialloblu. Dalla stagione 2014/2015 la Responsabile del Minivolley e del Settore Scuola sarà Elena Santoni. Laureata in Scienze Motorie e specializzata in Scienza e Tecnica dello Sport all'Università degli Studi di Roma "Foro Italico", la Santoni prenderà il posto di Elisa Delfini che durante la stagione trascorsa alla guida del Minivolley ha saputo dare un importante contributo nella crescita del settore giovanile. La nuova Responsabile ha già maturato molta esperienza nell'ambito dell'insegnamento ed il suo bagaglio di conoscenze è uno strumento prezioso per il lavoro che è chiamata a svolgere: “Ho collaborato per tre anni con il Volleyrò, occupandomi di pallavolo femminile – racconta Elena Santoni - poi sono passata al maschile con l'MRoma, dove ho trascorso una stagione bellissima e molto formativa. Dopo di che sono tornata al femminile con la Lazio ed il Safi ed ora eccomi qui, pronta per questa nuova avventura”. L'incontro tra la Santoni e la Dream Team risale ai tempi in cui Elena lavorava con il Volleyrò, occupandosi proprio del minivolley: “Quando conobbi Luca (Liguori, ndr) mi resi subito conto che avevamo molti punti in comune e su molti argomenti la pensavamo nello stesso modo”. 

La nuova Responsabile del Minivolley e del Settore Scuola è già pronta a mettersi al lavoro ed ha le idee chiare su come istruire i suoi giovani atleti: “Sono anni che mi occupo di formare ragazzi ed ho notato che le nuove generazioni hanno tutto, forse troppo, ma nonostante questo gli mancano le cose più importanti come dei punti di riferimento. Oggi più che mai – prosegue Elena – i giovani hanno bisogno di un “maestro” che li sappia valorizzare per quello che sono e li faccia sentire indispensabili all’interno di un gruppo e di un progetto. Riuscire ad essere questo per i ragazzi potrebbe essere certo un buon inizio per creare quell’attaccamento al club che vorremmo per i nostri piccoli atleti”. Un approccio, quello della Santoni, che è piaciuto subito alla Dream Team e che ha portato alla nascita di questa nuova importante collaborazione: “So bene che per riuscire a far legare i ragazzi a questa maglia non basta fare lezione in palestra, ma cercare di essere sempre un riferimento da seguire per i nostri iscritti, e questo, va detto, non è sempre facile, soprattutto con i più piccoli che osservano tutto e notano tutto soprattutto quando ci capita di sbagliare. Non è semplice essere 'un esempio sempre' – conclude Elena Santoni – ma ritengo che questo sia il bello di lavorare con loro. E' uno stimolo a dare il massimo”.