Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

E' ancora Italia! Il Cr Lazio cade in finale, decide Mulas

Come nella passata stagione il titolo va alla selezione Under 18 della LND. Match winner il giocatore della Voluntas Spoleto



CR LAZIO-ITALIA 0-1

CR LAZIO Petrucci (Serpentara), Costantini (Colleferro)(28'st Ramceski (Villanova)), Craxi (Futbolclub) (4'st Perozzi (Vigor Perconti)), Di Maggio (Grifone Monteverde), La Terra (Empolitana), Matarazzo (Fonte Nuova), Roscioli (Ladispoli), Tamburlani (Nuova Tor Tre Teste), Tomei (Savio), Troiani (Vigor Perconti) (11'st Calemme (Nuova Itri)), Vecchiotti (Savio) (16'st Vendetti (Trastevere)) PANCHINA Santesarti (Nuova Tor Tre Teste), Porfiri (Tor di Quinto), Verrelli (Atletico Boville) ALLENATORE Rossi

ITALIA LND UNDER 18 Montaperto (Pergolettese), Battistotti (Piacenza), Medeot (Manzanese), Navarro (Chieti), Alagia (Sansepolcro) (32'st Dascola (Reggiomediterranea)), Molenda (Manfredonia), Venuto (Robur Siena) (25'st Rossoni (Vis Pesaro)), Margiacchi (Rignanese), Carissoni (Ponte S.P. Isola), Mulas (Voluntas Spoleto), Somma (Pomigliano) PANCHINA Nardo (Virtus Volla), Ferretti (Pineto), Lecce (Taranto), De Marco (Castrovillari), Tosi (Darfo Boario) ALLENATORE Mauri 

ARBITRO Nana Tchato di Aprilia ASSISTENTI Verolino di Ciampino e Palmigiano di Ostia 

MARCATORI Mulas 6'pt 

NOTE Ammoniti Matarazzo, Margiacchi Angoli 2-8 Rec 0'pt  - 3'st


La Nazionale con la coppa (foto LND)La Nazionale under 18 della Lega Nazionale Dilettanti vince la nona edizione del torneo internazionale Roma Caput Mundi. Si è concluso con la vittoria degli azzurrini di Vittorino Mauri il remake della finale, ancora una volta tutta italiana, come avvenuto nel 2014. Battuta per 1-0 la Rappresentativa juniores del Comitato Regionale Lazio. A consegnare il trofeo nella mani del capitano Pierpaolo Navarro è stato il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Felice Belloli, che ha seguito l'incontro dagli spalti dell'ottimo impianto dell'Anco Marzio, casa dell'Ostiamare, il club cittadino che milita in Serie D. Presenti anche il consigliere federale Nuccio Caridi ed il presidente del Comitato Regionale Lazio, Melchiorre Zarelli, che con la sua struttura ha condotto l'organizzazione dell'intera manifestazione, inclusa la sezione femminile under 23 'Il Calcio è Rosa – Donne e Pace' inaugurata quest'anno, e che ha visto primeggiare la formazione serba dello Spartak Subotika che ha sconfitto per 1-0 le danesi dell'Odense BK sul terreno di gioco del 'Cetorelli' di Fiumicino. Un impegno raddoppiato per il comitato organizzatore ma con la soddisfazione di aver ricevuto il plauso della FIGC che ha tra i suoi obiettivi primari quello dello sviluppo del calcio in rosa nel nostro Paese. 


Dichiarazioni “Il confronto tra la nostra rappresentativa nazionale under 18 e quella juniores del Lazio dimostra l'ottimo stato di salute dei vivai della LND – ha affermatoBelloli a fine gara – il nostro impegno nella cura e nella valorizzazione dei giovani rimane al massimo. Questa edizione è stata importante anche per l'apertura al femminile. Mi è piaciuto molto anche lo spirito di grande familiarità che ha animato gli appuntamento di tutta la competizione”. “Sono molto soddisfatto della riuscita di questa edizione sia sotto il profilo sportivo sia su quello della partecipazione – ha spiegato il presidente del CR Lazio Zarelli – la presenza di tanti osservatori sui campi e la partecipazione entusiasta di ben cinque rappresentanti diplomatici in occasione dell'incontro in Campidoglio con le autorità di Roma Capitale sono stati due grandi premi per la nostra organizzazione. Ringrazio il presidente Belloli per l'importante sostegno suo e della Lega Nazionale Dilettanti”.  


La gara Il confronto tra CR Lazio e Italia LND under 18 comincia dopo un minuto di raccoglimento in memoria dell'arbitro Luca Colosimo di Torino, tragicamente scomparso in un incidente stradale la scorsa domenica. Maglia gialla per gli juniores di Maurizio Rossi, completo azzurro per i ragazzi di Vittorino Mauri. La gara parte subito con grandi ritmi. Venuto guadagna un calcio di punizione dai venti metri: Molenda prova il tiro a girare, ma la palla non si abbassa tanto da impensierire Petrucci che controlla il pallone uscire alla sua destra. Al 6' l'Italia passa in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Mulas, bravo a deviare in rete il corner dalla bandierina di Carissoni. Dopo aver subito il gol il CR Lazio prova a scuotersi ed a smorzare l'impeto degli azzurrini, partiti davvero a spron battuto. Ma al 21' l'Italia sfiora il raddoppio: Molenda semina il panico tra la difesa del CR Lazio e realizza un passante sul quale Venuto manca il tap-in di un soffio. Gli juniores di Rossi faticano a creare occasioni, mentre l'Italia realizza diverse incursioni, sfruttando soprattutto la fascia destra del campo. La ripresa si apre con il CR Lazio più arrembante rispetto ai primi quaranta minuti, con La Terra che manca il colpo del pari con una bella conclusione dal limite. Al 22' Molenda lancia in profondità Alagia che s'invola verso la porta di Santesarti: decisivo il ritorno di Vendetti che spedisce la palla in angolo. Lo stesso Vendetti al 32' tenta la botta dal limite, con il pallone che sfila un metro alla destra di Montaperto. Sul capovolgimento di fronte Molenda, in splendida progressione, ci prova con un diagonale rasoterra che sfiora pericolosamente il palo. “Sono molto contento per questi ragazzi – ha affermato il tecnico LND Mauri a fine gara – con un solo raduno alle spalle hanno centrato questo obiettivo con grande impegno e determinazione. In questa squadra ci sono degli elementi con tutte le carte in regola per emergere nel calcio. Onore agli avversari che ci hanno creduto sino alla fine”.