Notizie

È grande Urbetevere al "Marescotti": decide Orsili

Il calciatore gialloblu entra in campo e otto minuti dopo sigla il gol che permette alla squadra di Brunelli di battere il Ladispoli



LADISPOLI - URBETEVERE 0-1  
MARCATORI Orsili 19'st (U)
LADISPOLI Salvato 7, Del Priore 6.5 (35'st D'Ascanio sv), Nomici 6.5 (30'st Buonanno sv), Di Filippo 6, Veneziani 6, Bargiacchi 6.5, Vagnanelli 6, Sarritzu 6 (5'st De Marco 6), Pallozzi 6 (11'st Mendola 6), Avolio 6, Falco 6 (17'st La Rocca 6) PANCHINA Marcelli, Pierini ALLENATORE Pasqualini
URBETEVERE Lori 6, Quaddreli 6 (5'st Ghazoini 6), Rossi 6, Chilà 6.5, Appetecchia 6 (30'st Seri 6), Cerri 6 (11'st Orsili 7), Gavrila 7 (32'st Visconti sv), Canestrelli 6.5, Serafini 6 (16'st Di Ponti 6), Califano 6, Pepe 6.5 (26'st Orano 6) PANCHINA Marchini ALLENATORE Brunelli
ARBITRO Lutumba di Viterbo, voto 6.5 NOTE Ammoniti Bargiacchi, Sarritzu, Falco, Chilà, Gavrila. Angoli 1-4. Rec. 2'pt -3'st

Un'azione della gara ©Gazzetta RegionaleL'Urbetevere espugna il Martini Marescotti grazie alla rete di Orsili nella ripresa. Paradossalmente è proprio la difesa a convincere di più nella squadra di casa, in grado di contenere, almeno fino al gol del centrocampista ospite, un rullo compressore quale dimostra di poter essere il team di Brunelli.  
Primo tempo.  Gara combattuta e gradevole nei primi minuti della prima frazione, disputata da due ottime compagini. Tanta quantità sul terreno del Martini Marescotti. Al 12' Serafini appoggia di testa a Salvato, invece di incornare con più decisione la sfera che termina fra le mani del portiere ospite in presa alta che ringrazia. Ci prova Califano a impensierire l'estremo difensore tirrenico, al 18', in occasione di una punizione dalla lunetta che, potente e rasoterra, il portiere di casa è bravo a neutralizzare in tuffo. Pochi minuti più tardi è un piacere per gli occhi la giocata dell'ottimo Gavrila sulla sinistra: l'esterno salta avversari come birilli, entra in area accentrandosi e fa partire un destro potente che sfila di poco a lato. Si accende una spia luminosa per il Ladispoli che ha bisogno di distendersi. Gli ospiti esercitano una pressione assai efficace con Gavrila, Pepe e Serafini. Vagnanelli prova a svegliare i suoi e lancia Falco al 35', l'attaccante supera l'ultimo difensore ma Lori gli soffia la palla un attimo prima della conclusione a rete. Sfuma così forse la miglior occasione rossoblu del match.  
Secondo tempo.  La ripresa si apre come si era chiusa la prima frazione: Urbetevere in avanti e Ladispoli pronto a sfruttare ogni occasione in contropiede. Al 19' però l'ottima difesa tirrenica non basta a fermare il team di Brunelli. Sugli sviluppi della punizione dall'out di Chilà, tesa in mischia, Orsili devia all'angolino basso fissando il vantaggio capitolino. Brunelli dalla panchina invita alla concentrazione, chiedendo di giocare come se si fosse sullo 0-0. I suoi ragazzi seguono alla lettera l'ordine di scuderia. Bellissima la punizione di Di Filippo da distanza siderale alla mezz'ora: Lori però è concentrato e blocca senza problemi. Il Ladispoli ce la mette tutta ma gli ospiti non hanno alcuna intenzione di proteggere il modesto vantaggio, e continuano ad attaccare; tutto diventa più complicato quindi per i ragazzi di Pasqualini. I tre minuti di recupero concessi dall'arbitro e la grande energia spesa in campo non bastano per riacciuffare il risultato, che resta 0-1 e sorride all'Urbetevere.