Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

E' una Forte Colleferro scatenata: la Virtus Aniene si arrende 7-1

La formazione di Paolo Forte esordisce al PalaRomboli con una netta vittoria e conquista la prima vittoria stagionale



FORTE COLLEFERRO - VIRTUS ANIENE 7-1

MARCATORI Nica, Sinibaldi (2), S. Forte (3), Hamazawa 

FORTE COLLEFERRO Rossi, Tantari, Sinibaldi, Hamazawa, Tetti, Nica, Mosti, Navarra, Fedele, Graziani, Ronzoni, Forte. ALLENATORE Forte 

NOTE Espulso Navarra (F)


Paolo Forte con i suoi ragazzi durante un time outEsordio al Palaromboli per i ragazzi di Forte che vogliono riscattare la prova opaca di Pisoniano e riaffermare il proprio ruolo di leader del Campionato. Paolo Forte ha a disposizione la rosa al completo e convoca Stefano, ristabilito dall’infortunio di Settembre. Avversario di turno la Virtus Aniene che nella gara di apertura si era imposta con un largo 9 a 1 ai danni della Gap.


La partita. Starting Five con Rossi tra i pali, Forte ultimo, Sinibaldi terminale offensivo e Nica e Hamazawa laterali. Giro palla asfissiante della Forte che, sul gommato del Palazzetto fanno sentire tutto il peso della loro caratura tecnica. Ma è la Virtus che fa correre il primo brivido sulla schiena dei tanti spettatori accorsi all’”Alfredo Romboli”. Alessio Vinci, su palla persa dall’attacco colleferrino, impegna Angelo Rossi. Ma passa solo un giro di lancette che “samurai” Hamazawa riceve da Capitan Sinibaldi e apre la lista dei marcatori di giornata. E’ il terzo minuto di gioco e, nonostante la Virtus Aniene mette in mostra buone individualità e un discreto impianto di gioco, è la Forte che da’ lezione di Futsal. 

Al 5’ Sinibaldi reclama il calcio di rigore per un fallo di mano su tiro a botta sicura del capitano. Ma l’arbitro lascia correre. Prose guono le occasioni da rete, ma la Forte non riesce a concretizzare e bisogna aspettare il 21’ per esultare ancora. Nica recupera palla, Sinibaldi si invola, salta il portiere e, da posizione angolata, deposita in rete. Ed è ancora Nica in grande spolvero. Recupera l’ennesima palla al 22’ e serve Stefano Forte che festeggia il suo rientro regalandosi il gol del 3 a 0. Ma il centrale di Paolo Forte è in grande giornata e si vede! Sinibaldi si inventa assist-man e sul secondo palo è ancora appostato Stefano Forte che realizza la doppietta e porta i biancoazzurri negli spogliatoi sul punteggio di 4 a 0.

E’ un’altra Forte Colleferro rispetto ad una settimana fa e si vede.


Secondo tempo. Continua la marcia trionfale della Forte. I ragazzi di Paolo giocano bene e danno spettacolo con un gioco avvolgente che riesce sempre a metter il giocatore giusto in condizioni di far male. E dopo diverse occasioni non fortunate, ancora Nica che mette sui piedi di Sinibaldi la più invitante delle occasioni. L’Airone non si lascia sfuggire l’occasione di metter alle spalle di Fabio Spaziani la palla del 5 a 0. Reazione dell’Aniene che impegna con un paio di conclusioni Angelo Rossi che non si fa trovare impreparato. Sulla pressione dei capitolini, Nica, sempre lui, ruba palla  e lancia Sinibaldi e Forte in contropiede. Sul due contro uno Sinibaldi passa a Forte che, sul portiere in uscita, non sbaglia e si porta a casa il pallone del match.

Doppia ammonizione per Navarra che si becca il cartellino rosso e lascia i suoi in quattro. Non si lascia sfuggire l’occasione l’Aniene e Luca Isabella segna il gol della bandiera, approfittando della superiorità numerica. 6 – 1 Forte. Se ne sono andati i primi venti minuti del secondo tempo e Nica mette il suo meritatissimo sigillo sul match. Da posizione angolata si inventa un rasoterra chirurgico che chiude la gara sul 7 a 1. Poi è solo accademia con Angelo Rossi che prima ipnotizza Alessio Vinci che, solo davanti a Spiderman, perde la sfida con il portierone lepino, poi venta un tiro insidioso di Mirko Gianiorio alla scadere.


Il commento. Partita da manuale. Ottimo futsal, grande concentrazione e Stefano Forte che ha regalato alla squadra quel pizzico di grinta in più che mancava al gruppo per riprendere coscienza delle proprie immense potenzialità. Paolo Forte ha regalato la gioia dell’esordio al giovanissimo Pierluigi Ronzoni che, superata rapidamente l’emozione della “prima volta”, si è integrato alla perfezione nelle trame di gioco orchestrate da Hamazawa e compagni. L’Aniene ha disputato la sua gara con dignità e, fino alla fine, ha cercato di contrastare i biancoazzurri non rinunciando mai a lottare su ogni pallone, sfoggiando buone individualità, soprattutto con il capitano Spaziani che, con diversi eccellenti interventi, ha impedito alla Forte di dilagare. Ma su questo terreno e con questa determinazione, la Forte Colleferro, non ce ne vogliano gli avversari, è veramente di un’altra categoria.