Notizie
Categorie: Altri sport

Eccellenza: gara a senso unico,Mogliano travolge la Lazio

I veneti passano al Giulio Onesti con un pesantissimo 8-44



LAZIO - MOGLIANO 8-44

MARCATORI Primo tempo 4’ m. Boni; 31’ m. Pavan tr. Barraud; 36’ m. Pavan tr. Barraud; 39’ cp Gerber Secondo tempo 42’ drop Barraud; 50’ m. Halvorsen tr. Barraud; 59’ m. Brancoli; 63’ cp Barraud; 71’ m. Van Zyl; 80’ meta tecnica, tr. Barraud 

LAZIO Nathan; Sepe; Lamaro (73’ Vatubua); Lo Sasso; Di Giulio; Gerber; Giangrande (66’ Martinelli) ; Mannucci (cap) (66’ Devodier) ; Filippucci C. (73’ Riedi); Brancoli; Padrò; Damiani; Bolzoni (55’ Vannozzi) ; Daniele (46’ Pietrosanti); De Gregori (46’ Lupetti)

MOGLIANO Van Zyl; R. Pavan (65’ Onori); Benvenuti; Boni; Morsellino; Barraud (12’ sost. Temp. Onori) ; Semenzato; Halvorsen (56’ Corazzi) ; Saccardo (53’ Van Vuren) ; M. Filippucci (67’ Bocchi); Cicchinelli; Maso; Fernandez Rouyet (46’ Kruger); Gatto (56’ Gega) ; Appiah (65’Ceccato)

Partita a senso unico al "Giulio Onesti" nel match tra IMA Lazio Rugby e Rugby Mogliano, valido per la dodicesima giornata del Campionato Nazionale d'Eccellenza. Lazio assai spenta e veneti  apparsi nettamente superiori in molte delle principali fasi di gioco


Mogliano (foto oggitreviso.it)La cronaca Gli ospiti alzano fin da subito il ritmo del match: al 4' è il man of the match Giacomo Boni a schiacciare in meta dopo una accellerazione personale nella difesa avversaria. Fase centrale del match contraddistinta da un certo equilibrio, la Lazio prova ad entrare più volte nella metà campo avversaria ma senza alcuna concretizzazione a causa dei molti errori di handling. Al 31' Mogliano di nuovo in meta: il numero 14 Riccardo Pavan sfrutta una disattenzione difensiva su un calcio di punizione battuto velocemente dalla compagine bianco blu. Al 36' è ancora lo stesso Pavan ad andare in meta, servito da un'ottima azione personale del numero 10 Aristide Barraud. La stessa apertura francese trasforma entrambe le segnature, portando cosi' il punteggio sul 19-00. In finale di primo tempo reazione dei biancocelesti, che riescono a muovere il punteggio grazie ad un calcio piazzato di Durandt Gerber.In apertura di ripresa è ancora Barraud a portare avanti il Mogliano nel punteggio grazie ad un drop di pregevole fattura. Al 45' la Lazio rimane in 14, a causa del cartellino giallo inflitto ad Alfonso Damiani per un fallo di reazione. I veneti sfruttano prontamente la superiorità marcando al 50' con Halvorsen, meta trasformata da posizione defilata da Barraud. Al 59' arriva la reazione d'orgoglio dei padroni di casa: drive di tutto il pack biancoceleste che porta in meta il terza linea Giacomo Brancoli. Arriveranno altre due mete per gli ospiti sul finire di gara, al 71' con Van Zyl che concretizza un'ottima azione corale dei trequarti ospiti, ed una tecnica assegnata allo scadere dopo ripetute azioni sulla linea di meta biancoceleste. Punteggio finale di 44 a 8 a favore dei veneti, davvero pesante per la Lazio ma logico epilogo di un match giocato  a due diverse velocità."Sapevamo di affrontare una squadra forte e molto in forma" ha dichiarato l'autore della meta Giacomo Brancoli"dovevamo concretizzare di più le occasioni avute,soprattutto nel primo tempo e invece abbiamo concesso loro troppi spazi in difesa e soprattutto sui contrattacchi".