Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Emozionante pareggio tra Pianoscarano e Corneto Tarquinia

Al termine di una gara spettacolare le due formazioni devono dividersi la posta in palio



13a Giornata - 30 nov 2014
2 - 2

RETI 9’pt rig. e 12’st Dhimitri (P), 12’pt Forieri (CT), 41’pt Rosati (CT) 

PIANOSCARANO Proietti Ragonesi, Napolitano (10’ st Natale), Malè, Baggiani, Rondini, Cippitelli, Dhimitri, Lucci, Vincenti (17’ st Morelli), Tardani, Provenzano (33’ st De Santis) PANCHINA Musella, Hallulli, Mazziotti, Senatore ALLENATORE Baggiani 

CORNETO TARQUINIA Iacomini, Martelli, Cruciani, Bordi, Galli, Arcorace, Rosati (12’ st Maisto) Chiaranda, Forieri, Sabbatini (20’ st Codoni), Campari PANCHINA Vittori, Lemme, Venturini, Fattorini, Borreale ALLENATORE Ercolani 

ARBITRO Pacella di Roma 2 

NOTE Espulso Rondini (P) al 30’ st per doppia ammonizione Ammoniti Rondini, Provenzano, Tardani, Galli Baggiani, allenatore del Pianoscarano

 

Gara emozionante e ricca di emozioni quella tra Pianoscarano e Corneto Tarquina, con le due formazioni che al termine dei 90’ di gioco devono accontentarsi di un pareggio per 2-2. Partono forte i padroni di casa che dopo appena 9’ si portano in vantaggio. Iacomini stende in area di rigore Vincenti, costringendo il direttore di gara a decretare la massima punizione. Dal dischetto Dhimitri è glaciale e fulmina il portiere ospite. La reazione della Corneto Tarquinia è veemente e al 12’ arriva il pareggio con un colpo di testa di Forieri, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli ospiti continuano a spingere e a pochi minuti dall’intervallo ribaltano il risultato. Forieri pesca ottimamente l’inserimento di Rosati che, a tu per tu con Proietti Ragonesi, gonfia la rete. Nella ripresa il Panoscarano torna in campo con grande determinazione e al 12’ agguanta il pareggio. Potente destro di Dhimitri che fulmina Iacomini, realizzando la personale doppietta. Nel finale i padroni di casa rimangono in inferiorità numerica per l’espulsione di Rondini, ma la Corneto Tarquinia non riesce a piegare la resistenza della formazione di Baggiani, dovendosi accontentare del pareggio.