Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Ennesima brutta figura del Colleferro, che cade contro il Roccasecca: Albalonga seconda. Bagarre in zona salvezza

Retrocede il Formia, che raggiunge in Promozione il Cecchina. A rischio anche il Ciampino: di seguito il quadro dei due gironi



Centioni, tecnico del FutbolclubServiva una vittoria, è bastata una sconfitta: l’Albalonga cade di misura in casa della Pro Cisterna ma è matematicamente seconda, grazie all’ennesima brutta figura del Colleferro, sconfitto per 3-1 dal Roccasecca. La formazione di Lauretti, dunque, conquista con merito gli spareggi nazionali (affronterà i marchigiani del Castelfidardo), che potrebbero regalare la Serie D ai castellani: un grande risultato per il club del patron Camerini che, nonostante abbia limitato le spese rispetto agli ultimi campionati, è riuscito ad ottenere un risultato importante dietro alla corazzata Lupa Castelli Romani, dominatrice del girone B. Si spengono definitivamente, invece, le speranze del Colleferro: una stagione da sogno che si è trasformata in un incubo. Un’enorme delusione per i tifosi, con la dirigenza che dovrà riflettere molto sugli errori evidenti commessi.

Lotta salvezza. Nel girone B retrocede matematicamente il Formia, che raggiunge il Cecchina in Promozione. Si gioca le residue speranze di salvezza diretta la Pro Cisterna di Venturi, che dovrà battere il Colleferro e sperare in un ko del Ciampino, che ospiterà il Ceccano, già sicuro dei play out ma che deve cercare un risultato positivo per cercare il quintultimo posto conteso a Monte San Giovanni Campano e Gaeta. In caso di arrivo a pari punti tra Pro Cisterna, Ciampino e Morolo, la squadra di Vulpiani e Carletti andrebbe ai play out per la peggiore posizione nella classifica avulsa. In caso di parità tra le sole Ciampino e Pro Cisterna, invece, a giocarsi i play out dovrebbero essere i pontini per la peggiore differenza reti generale. Bagarre nel gruppo A: quasi spacciata la Caninese, che nell’ultima giornata avrà lo scontro diretto con il Monterotondo, con gli eretini che a loro volta rischiano seriamente la retrocessione diretta. Si complicano i piani di Monterosi e Montefiascone: la formazione di Scorsini è in vantaggio per gli scontri diretti sui gialloverdi, ma dovrà obbligatoriamente battere il Città di Monterotondo di Sgherri, che non può permettersi passi falsi. L’altro match clou è tra Cerveteri e l’undici di Del Canuto, dove sono in palio punti vitali. Festeggia il Fregene mentre il Fonte Nuova, se batterà un Futbol già matematicamente salvo, potrà gioire per il mantenimento della categoria, obiettivo che a un certo punto della stagione sembrava difficilissimo da ottenere.