Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Ennesimo test vittorioso: la Forte Colleferro espugna Velletri nella prima trasferta

La formazione di mister Forte regola i padroni di casa con un secco 5-0. In grande spolvero Alessio Sinibaldi



Image titlePrima amichevole esterna della Forte che scende a Velletri per incontrare l’Arcobaleno dell’amico Gino Pappa. Tante le incognite della vigilia. Campo all’aperto, temperatura, umidità, superficie di gioco. Una serie di fattori che lo staff tecnico intendeva valutare, soprattutto in considerazione del fatto che molte delle trasferte che i ragazzi di Forte andranno ad affrontare presenteranno le stesse situazioni ambientali. Avversaria l’Arcobaleno di Velletri, squadra iscritta al Campionato di Serie D come la Forte, che non nasconde le sue velleità di ricoprire un ruolo da protagonista nella prossima stagione.


La partita. Paolo Forte parte lasciando in panca Hamazawa e Lorenzo Tetti, schierando in campo Rossi, Nica, Graziani, Navarra e capitan Sinibaldi. Inizio equilibrato, con Nica e compagni che prendono confidenza con terreno di gioco e fattori ambientali e Arcobaleno che aspetta i palleggiatori di Forte per rubare palla e colpire in ripartenza. Ne esce fuori un buon confronto, con il tecnico lepino che fa girare tutti i ragazzi a disposizione e i veliterni che sfoggiano ottime individualità e un approccio maschio alla gara e che si fanno pericolosi in diverse occasioni davanti ad un attentissimo Angelo Rossi. Spiderman si esalta in un paio di situazioni quando, sull’uno contro uno, sfoggia il pezzo forte del suo repertorio, frustrando le ambizioni dell’avversario di turno. Da parte colleferrina, Sinibaldi comincia a prendere le misure e , con un paio di bordate delle sue, scalda pericolosamente i guanti dell’ottimo portiere castellano. Ma da metà del primo tempo, è solo Forte. La migliore organizzazione di gioco si fa sentire e le occasioni da rete cominciano a fioccare per gli uomini di Forte. E Sinibaldi straripa, superbamente servito dai compagni, mettendo alle spalle dell’estremo difensore avversario tre perle che, virtualmente, chiudono la gara già nel primo tempo. Sul finale del tempo Forte prova la tattica del portiere di movimento, schierando Rossi nella metà campo avversaria e facendo circolare palla sotto la guida di un eccellente, anche stasera, Luis Alberto Nica.

Il secondo tempo vede Tantari e, successivamente, Piacentini tra i pali e la rotazione di tutti i giocatori a disposizione. Trovano quindi anche spazio Favale, Fedeli, Mosti, Vena e Merlo che dimostrano, insieme ad un ottimo “bomberino” Navarra e al solito Mario Graziani che Paolo Forte ha a disposizione una serie di giocatori che offrono le giuste garanzie alle spalle dei top player del gruppo. Ma è Alessio Sinibaldi che trafigge ancora la difesa avversaria con la perla della serata. Assist perfetto di luis Nica dopo una azione da manuale del Futsal e l’Airone di Gavignano delizia la platea con un goal di tacco che strappa applausi a scena aperta perfino dagli sportivissimi avversari. Chiude la serie uno strepitoso Luis Nica che, dopo aver fatto le prove generali in un paio di occasioni, fulmina il portiere dall’out di destra, chiudendo, anche qui una perfetta triangolazione con i compagni.

Il commento. L’inizio del campionato si avvicina e la squadra è pronta per affrontarlo nella maniera migliore. Assorbiti i carichi di lavoro imposti da D’Ovidio, i giocatori hanno ormai quella scioltezza e quella fluidità di gioco che li mette in condizione di esprimersi al meglio. Paolo Forte è soddisfatto e si gode una creatura che comincia ad assimilare alla perfezione le sue indicazioni e si muove sul rettangolo di gioco in maniera armonica e efficace, indipendentemente dai protagonisti in campo. Anche da un punto di vista caratteriale la squadra sta assumendo la consapevolezza di dover affrontare una competizione dove gli aspetti ambientali assumono una importanza spesso superiore ai fattori puramente tecnici. Inoltre, ci sono Rossi, Hamazawa, Nica, Sinibaldi, Stefano Forte ( ancora in tribuna per i postumi dell’infortunio ), Lorenzo Tetti in grado di fare la differenza in questo tipo di campionato ( e non solo qui ). Continua la sfida tra i cannonieri interni, con Sinibaldi che effettua il “controsorpasso” su Hamazawa portandosi a + 2 sul nipponico ( 42 le reti messe a segno fin qui dalla coppia di attaccanti ). Anche se, molto sportivamente, Alessio ammette “ le due reti segnate da Rhionei contro il Prato Rinaldo sabato scorso, valgono … il doppio”. L’avversario quindi più ostico che i giocatori di Forte potranno incontrare, sarà soltanto … se stessi. Se si manterrà la giusta concentrazione, il rispetto per gli avversari e, soprattutto l’umiltà di non sottovalutare nessuno degli impegni che aspettano il gruppo e continuare a lavorare con l’impegno e la determinazione fino ad oggi dimostreti, siamo sicuri che un futuro roseo attende la Forte Colleferro.