Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Esordio dolceamaro per la Forte Colleferro: 2-2 con il Pisoniano

La formazione di mister Forte non va oltre il pareggio nella prima gara di campionato: a segno Nica e Sinibaldi, per i padroni di casa impatta Cortellessa su tiro libero



AMATORI PISONIANO – FORTE COLLEFERRO 2 - 2

MARCATORI Aut. (P) Nica (F), Sinibaldi (F), Cortellessa (P)

FORTE COLLEFERRO Rossi, Tantari, Sinibaldi, Hamazawa, Tetti, Nica, Mosti, Navarra, Fedele, Graziani, Merlo, Alteri ALLENATORE Forte

NOTE Ammoniti Sinibaldi, Navarra Falli 3-2, 6-3  


La formazione colleferrinaPrima di Campionato che vede la Forte salire a Pisoniano per affrontare la squadra degli Amatori. Terreno di gioco in sintetico e condizioni metereologiche primaverili, con una temperatura di circa 22°. Paolo Forte non rischia Stefano, ancora alle prese con un fastidioso problema al polpaccio rimediato in precampionato.


La partita. Il primo starting five della stagione vede in campo Rossi tra i pali, Nica in regia, Hamazawa e Navarra laterali e Sinibaldi terminale offensivo. Solito clichet tattico, con i giocatori colleferrini che fanno la partita e gli avversari che aspettano sulla linea dei dieci metri e attendono l’occasione per ripartire in contropiede. Partita vera da subito, con la Forte in avanti alla ricerca del primo gol stagionale. Ci prova subito Capitan Sinibaldi al 3’, assistito da un colpo di testa di Navarra, servito da Nica. Ma il tiro dell’Airone è ribattuto dalla difesa. Continua l’assalto, ma prima Hamazawa non centra lo specchio della porta, poi Nica, Tetti, lo stesso Sinibaldi non riescono a concretizzare le tantissime occasioni che hanno per sbloccare il risultato, anche grazie alla prova maiuscola del portiere avversario che sventa le occasionissime capitate sui piedi dei biancocelesti. 

Forte prova anche la carta del portiere di movimento per sbloccare il risultato, ma senza esito. E mentre tutti si aspettano il vantaggio di Colleferro, Pisoniano va in vantaggio. Incomprensione tra Rossi e Nica su un pallone innocuo in possesso della Forte e palla che scivola in rete al 24’ per il più incredibile degli autogol! Il portierone di Colleferro si riscatta però subito dopo con una bella deviazione in angolo su tiro insidioso degli avanti pisoniani.

L’arbitro ha appena chiamato due minuti di recupero che Nica pareggia. Sull’angolo battuto da Tetti, Sinibaldi scarica in porta, il portiere respinge e Luis si avventa come un falco sulla sfera e la ribadisce in rete. Primo tempo che si conclude sul risultato di 1 a 1.

Le statistiche recitano che la Forte è andata al tiro per ben diciassette volte ( una occasione ogni due minuti circa ) mentre il Pisoniano si è affacciato solo quattro volte dalle parti di Angelo Rossi.


Secondo tempo. Fotocopia della prima frazione. Colleferro in avanti e Pisoniano pronto a colpire in ripartenza. Ma sono ancora gli uomini di Forte che hanno le occasioni più nitide per passare in vantaggio. Nei primi sei minuti, sei occasionissime sui piedi di Hamazawa (1’), Sinibaldi (3’), Nica (5’), ancora Sinibaldi (5’)(6’). 

Angolo per la Forte, tetti scarica su Sinibaldi che, stavolta non perdona. Palla che si insacca e Forte in vantaggio.

Si cerca quindi di chiudere il match, ma imprecisione e la mancanza di un pizzico di fortuna mantengono in gara il Pisoniano che, comunque si rende pericoloso in diverse occasioni, fermato solo dal solito Angelo Rossi che non si lascia sorprendere.

Ancora Rossi al 14’ sventa in uscita una occasionissima dei padroni di casa che si erano presentati in tre contro uno davanti alla porta colleferrina.

Ma la stanchezza si fa sentire e Colleferro sciupa in 40” tutto quanto di bello ha costruito fin’ora. In meno di un minuto i lepini commettono due falli di gioco evitabilissimi che portano il Pisoniano al tiro libero. Piattone di sinistro del numero 5 locale e Rossi è battuto e il risultato torna in parità al 24’.

Ci prova ancora la Forte a tornare in vantaggio, ma i secondi corrono veloci e le occasioni che i ragazzi di Paolo Forte creano non hanno fortuna. Graziani, ottimamente liberato da Hamazawa, Nica prima sull’esterno della rete e poi alto con un pallonetto dopo una bella giocata personale e poi ancora Sinibaldi allo scadere non riescono a centrare il bersaglio. I numeri danno ragione alla Forte (quattordici le conclusioni a rete contro le cinque dei locali) ma il risultato premia i giocatori di casa che, al triplice fischio si abbracciano e esultano per un punto che, con la Forte Colleferro davanti, vale come una vittoria.


Il commento. Benvenuti in Serie D. Oggi molti dei ragazzi di Paolo Forte si sono resi conto sulla loro pelle di quanto è difficile questo torneo, dove spesso la grinta, la determinazione e il cuore valgono più dei piedi buoni. La squadra c’è, la percentuale di volte che si è arrivati al tiro è impressionante, il possesso palla è asfissiante, la rosa è ampia e offre una vasta gamma di soluzioni. Ma bisogna essere più umili e concreti, come predica il Mister ad ogni allenamento. Oggi, con un pizzico di lucidità in più si potevano portare a casa i tre punti. Ma anche questo serve per imparare, per crescere e per entrare mentalmente in una categoria dove tutti faranno la partita della vita ogni volta che incontreranno la squadra di Forte. E’ la dura legge di chi è condannato a vincere. This is the Futsal.