Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Fabio Tocci:"Tor Tre Teste pronta" Anche se...

Dopo una grande stagione con gli Allievi il tecnico di via Candiani ha "portato" il gruppo alla Juniores. La rivale più insidiosa? "C'è una certa Vigor Perconti..."



Mister Tocci è pronto. Dopo un’ottima stagione trascorsa alla guida degli Allievi, la Tor Tre Teste lo premia con la conferma e il salto di categoria, destinazione Juniores, insieme ai suoi ’98, vincitori del girone lo scorso anno. Ora, a meno di un mese dall’inizio del campionato, riflettiamo con mister Tocci su quel che resta del passato e ciò che bisogna aspettarsi dal futuro, imminente ed esaltante. 


Mister, un giudizio complessivo sulla scorsa stagione al timone degli Allievi “E' andato tutto benissimo. Abbiamo Fabio Tocciconquistato la vittoria nel girone vincendo 28 partite su 30, abbiamo realizzato il record di goal fatti e subiti Non potrei che essere soddisfatto” 


Da allora ad oggi quanto è cambiata la sua squadra? “Consideriamo naturalmente che l’obiettivo primario era ed è quello di valorizzare i nostri ragazzi e permettergli di fare esperienze in palcoscenici importanti. A proposito di questo, per quanto riguarda i ’98, due di loro sono stati presi nella Primavera del Frosinone (dove, fra l’altro, stanno facendo bene), mentre per quanto riguarda i ’97, ne sono rimasti tre. Durante il mercato estivo siamo intervenuti dunque per colmare queste assenze. Tutto sommato, la rosa è sempre competitiva"


Secondo lei il livello del collettivo attuale è lo stesso rispetto a quello dell’anno scorso?  “Questo lo dirà il campo. Sicuramente quest’anno avremo una rosa diversa, in particolare dal punto di vista fisico. Cercheremo, ad ogni modo, di lottare per i primi posti.” 


Alla luce di questa differenza da lei evidenziata, cosa cambierà sul campo? Quali novità bisogna aspettarsi? “Sul campo sicuramente avrò a disposizione molteplici opzioni quest’anno. Potremo giocare eventualmente con un trequartista o anche senza: una libertà che ci consentirà di variare il gioco, e di fare dunque il bene dei ragazzi, che avranno così la possibilità di conoscere metodologie e tattiche differenti. Un’altra novità a cui penso riguarda la difesa su palla inattiva: l’anno scorso coprivamo a zona, mentre in questa stagione probabilmente si vedrà più spesso la marcatura a uomo" 


Esultanza dalla vittoria contro il Savio dell'anno scorsoArgomento preparazione: come procede questo precampionato? Novità nello staff? “Siamo partiti per la preparazione il 18 agosto… quest’anno abbiamo un nuovo preparatore atletico, Gianluca Vecchioni, ex San Cesareo. Per il resto siamo sempre noi, domani saremo impegnati nella seconda amichevole prestagionale contro il Lepanto Marino.” (La prima, contro gli Juniores Nazionali del Trastevere, da cui la Tor Tre Teste è uscita sconfitta per 1-0; n.d.r). 


Attualmente, a che percentuale sono i ragazzi, per quanto concerne la preparazione fisica e mentale? “Mah, siamo tra un 60/70%. Avendo cambiato alcuni elementi consideriamo anche che il mercato in uscita probabilmente non può ancora dirsi concluso, come anche quello in entrata: potremmo aspettarci qualcosa. Ci guardiamo intorno con occhi vigili, ma in generale stiamo bene, saremmo soddisfatti anche così come siamo oggi.” 


Se dipendesse solo da lei, in che ruolo prenderebbe oggi un rinforzo? “Devo dire che siamo un po’ corti in difesa. Il giorno della decima vittoria di filaProbabilmente prenderei un centrale.” 


Sulla stagione ormai dietro l’angolo: insidie sul vostro cammino? Forse una certa Vigor Perconti… “ (Ride) Quella sicuramente. C’è sempre la Vigor. Per il resto, è un girone che presenta molteplici trasferte insidiose: Cassino, Gaeta, Artena Il Gaeta, ad esempio, come prima squadra punterà probabilmente a vincere il campionato. Di conseguenza, per simbiosi, anche la Juniores ne gioverà. Un girone duro, indubbiamente, anche per quanto riguarda le distanze da attraversare in alcune trasferte. Ma posso dirmi contento, i ragazzi accumuleranno belle esperienze quest’anno.”