Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Fabrizio Paris sul futuro: "La mia priorità resta Colleferro"

Il tecnico: "Vorrei rimanere, anche se sono arrivate delle richieste. La scorsa stagione? Avevamo la rosa troppo corta"



Fabrizio Paris, tecnico del ColleferroIl Colleferro ci ha provato fino all'ultimo, arrivando a giocarsi lo spareggio con il Serpentara per il secondo posto valido per gli spareggi nazionali, ma alla fine ha dovuto arrendersi alla terza posizione e alla permanenza in categoria. Il tecnico Fabrizio Paris ci spiega quello che non ha funzionato: “Non è facile prendere una squadra in corsa. La rosa era corta e siamo arrivati allo spareggio senza cambi in panchina e con il fiato corto. Valentino non è stato mai a disposizione e abbiamo avuto tanti problemi davanti e a centrocampo, dove la frequente assenza di Iozzi ci ha condizionato non poco. In attacco ho dovuto spesso adattare due terzini come Fiore e Moriconi, poi ho dovuto attingere dalla Juniores facendo salire ragazzi di buona prospettiva come De Cesaris e Botticelli. Nonostante questo penso che sia stato fatto il massimo: siamo arrivati sopra a Nuova Itri, Cassino e Gaeta che non erano inferiori a noi”. Per quanto riguarda la prossima stagione, attende una chiamata dal club rossonero: “La precedenza va al Colleferro, dove mi piacerebbe restare, ma è ancora tutto fermo. Tra qualche giorno, dopo le elezioni, penso che si prenderanno delle decisioni. Ringrazio i presidenti Talone e Bucci e il ds Angelucci, con cui mi sono trovato benissimo. Devo dire che qualche richiesta è arrivata sia dalla Serie D che dall'Eccellenza, ma la priorità resta Colleferro”.