Notizie
Categorie: Giovanili

Fabrizio Scrocca: “A Villalba percorso di crescita”

Il dirigente rossoblu sul settore giovanile in casa Ocres Moca: “Obiettivo offrire ai ragazzi un futuro calcistico nel nostro club”



Dopo l'intervista della scorsa settimana al ds Mauro LamattinaAntonio Cerini e Mauro Lamattina che ha esposto obiettivi e programmi futuri della Juniores, in casa Villalba microfoni accesi per Fabrizio Scrocca, figlio del patron Pietro e parte attiva del club. Il giovane dirigente rossoblu, che lo scorso anno si è tolto la soddisfazione di vincere il campionato Giovanissimi Fascia B, ci offre una panoramica sul settore giovanile dell'Ocres Moca e sui valori della scuola calcio in una realtà provinciale, come quella di Villalba, che aspira a fare le cose in grande: “Come settore giovanile il nostro obiettivo è quello di tirar fuori tante altre annate come quella del '96, forse la più prolifica di sempre, ma più in generale quello di far capire a tutti i ragazzi che arrivano a Villalba che un domani potranno avere un futuro calcistico in questa società.Da sinistra verso destra: Mauro Ferranti, Mauro Lamattina e Luca Ferranti Tutti noi lavoriamo duramente affinché tutti i nostri atleti possano partire dai Giovanissimi e arrivare in Prima Squadra. Io in prima persona mi spenderò per far capire questo ai ragazzi che scelgono il nostro club: chi viene a Villalba non viene per fare un anno, ma viene a Villalba per crescere insieme a noi e andare lontano”. Il Villalba da quest'anno mette a disposizione una Juniores Elite, massimo campionato regionale, e soprattutto una Prima Squadra di Promozione che ha dimostrato e continua a dimostrare di dare spazio ai giovani che escono dal vivaio. “In queste competizioni – continua Scrocca jr. - il Villalba compete per raggiungere il massimo risultato possibile. Vincere è sempre difficile, soprattutto perché non possiamo confrontarci come bacino d'utenza con le grandi potenze di Roma, dove c'è una scelta troppo ampia rispetto alla nostra. Ma il nostro discorso resta sempre quello di arrivare al risultato seguendo un percorso di crescita”. In ultima battuta, due novità inerenti all'organigramma tecnico: “A Tonino Cerini, tecnico della Juniores, è stato affidato il ruolo di responsabile tecnico del settore giovanile, affinché possa dare un'impronta comune a tutti i gruppi. Sulla panchina dei 2001, invece, è tornato Mauro Ferranti, che per noi è garanzia di professionalità”.