Notizie

Fabrizio Scrocca: “Un bel 2015, continuiamo a migliorarci”

Intervista di fine anno al dirigente rossoblu, responsabile dei gruppi 2001 e 2002 del Villalba Calcio



Giovanissimi e Giovanissimi Fascia B, l'Open Day del 27 dicembre all'Ocres Moca, le aspettative per l'anno nuovo. In casa Villalba sta per calare il sipario sul 2015, dodici mesi che hanno sorriso al club tiburtino e ai suoi giovani atleti. E' dunque tempo di bilanci e di buoni auspici per il prosieguo della stagione, ma è anche tempo di tirare il fiato e di festeggiare il Natale in famiglia. Di tutto questo abbiamo parlato con Fabrizio Scrocca, dirigente rossoblu e grande tifoso del Villalba Calcio, nell'intervista che segue.

Da sinistra verso destra: Mauro Lamattina e Fabrizio Scrocca, dirigenti Villalba CalcioFabrizio, facciamo un bilancio dell'anno che sta per concludersi, in particolar modo questi ultimi mesi di campionato per i ragazzi 2001 e 2002.
 “Diciamo che se vediamo la classifica stiamo mantenendo le aspettative. Siamo in linea con quanto ci eravamo prefissati. L'aspetto che ci lascia più soddisfatti è la crescita dei ragazzi dal primo giorno di preparazione fino ad oggi, in particolar modo per il gruppo dei Giovanissimi Regionali. I Fascia B, invece, sotto questo punto di vista stanno un po' più indietro e potrebbero fare qualcosa di più. Per quanto riguarda la classifica, invece, tutt'e due le squadre stanno facendo bene".

Cosa vi aspettate dall'anno nuovo? Quali sono gli aspetti – se ve ne sono – su cui si può migliorare?
"Dall'anno nuovo ci aspettiamo innanzitutto che i due gruppi continuino sulla falsariga di questi primi tre mesi di stagione, sperando che le cose possano sempre andare meglio. Noi come società non mettiamo pressione dal punto di vista dei risultati e della classifica: l'obiettivo è quello di arrivare il prima possibile alla salvezza. Miglioramenti? C'è sempre da migliorare. I 2001 dal punto di vista del gioco spesso hanno dimostrato di essere una squadra molto pratica e forse poco “bella”, mentre per i Fascia B le pecche sono state principalmente di natura caratteriale, quindi ci aspettiamo una maturazione sotto questo punto di vista piuttosto. I valori ci sono, ma vista anche la giovane età i ragazzi non sempre riescono a metterli in campo. Ad ogni modo, questi giovani atleti sono nelle mani giuste: i mister Ferranti e Di Donato sono persone che sanno quello che fanno e la società ha piena fiducia in loro".

Parlaci dell'evento in programma il 27 dicembre all'Ocres Moca, la casa del Villalba Calcio.
"Volentieri. Domenica facciamo una sorta di Open Day nell'impianto che abbiamo riqualificato. Sarà l'occasione per riunire le famiglie dei ragazzi della scuola calcio, ci saranno stand gastronomici, artigianali, oggetti natalizi, iniziative per i più piccoli, partite a calcetto gratis sui campi appena ristrutturati: un modo per fare aggregazione, insomma. Inoltre, in mattinata, è prevista una gara amichevole della Prima Squadra contro una formazione d'Eccellenza".

So che ci tieni molto a spendere due parole anche sull'altro gruppo dei 2002 che disputa il campionato Provinciale.
"Sì, oltre ai ragazzi dei Regionali abbiamo un'altra squadra che ci sta dando molte soddisfazioni nei Provinciali: la società è molto contenta per questi ragazzi che si stanno facendo valere ogni settimana sul campo".

Ultima domanda: il 2016 che anno sarà per il Villalba?
"Nel 2015 ci siamo divertiti abbastanza, l'augurio per l'anno nuovo è quello di continuare a divertirci. Dal punto di vista dei risultati non c'è da augurarsi niente, ma c'è solo da lavorare settimanalmente tutti quanti ragazzi, tecnici e dirigenti, per fa sì che i risultati siano sempre migliori".