Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Fanelli regala ossigeno alla classifica del Montefiascone

Viterbesi in vantaggio con un autogol, poi il pari di Saliou e, a 10' dal termine, la rete della vittoria



MARCATORI Passiatore aut. 27' st (M), Saliou rig. 31' st (C), Fanelli 35' st (M) 

MONTEFIASCONE Nencione, Andreoli, Balletti, Renzani, Cesarini, Finocchi, Cirilli (20' st Bianchi), Faina, Serafini, Materazzo, Fanelli PANCHINA Bellacanzone, Burla, Bellacima, Frateiacci, Minciotti, Battistoni ALLENATORE Del Canuto 

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA Lauri, Tocci (18' st Palmieri), Pasquarelli, Petrongari, Hrustic, Passiatore, Pangallozzi, Simone (37' st Riccioni), Pangrazi, Saliou, Persichetti (18' st Bacchi) PANCHINA Alessandri, Ricci, Olivieri, Serratore ALLENATORE Berti 

ARBITRO Pasqualetto di Aprilia ASSISTENTI Caretti di Roma 1 e La Gorga di Aprilia 

NOTE Ammoniti Andreoli, Finocchi, Tocci, Saliou. Angoli. 4 - 5. Rec. 1' pt, 4' st. 


Del CanutoLa dodicesima giornata non porta fortuna al CreCas Città di Palombara, che fallisce il test di Montefiascone dopo un match in cui a fare da padrona è stata la noia. Entrambe le squadre si sono spesso annullate, con gli ospiti più attenti alla costruzione del gioco ma inconclusivi e i padroni di casa più attendisti e abili a sfruttare gli errori avversari: al termine della seconda frazione di gioco sono però i viterbesi a esultare. I primi ad affacciarsi nella metà campo avversaria sono i ragazzi di Del Canuto, con Finocchi che al 10' recupera a metà campo e apre il compasso per Materazzo largo a sinistra, il numero nove avanza e crossa verso il primo palo, dove Serafini, scoordinato, spedisce fuori. 8' dopo, a parti inverse, l'accelerata di Pangallozzi, che supera Andreoli, ma, entrato in area, temporeggia prima di lasciar partire un tiro cross allontanato dal piedone di Nencione. Al 39' è il Montefiascone a sfiorare il vantaggio: respinta scomposta di Tocci sui piedi di Materazzo, che prova a pochi passi dalla porta mandando fuori di un nonnulla. Dopo un primo tempo privo d'emozione, i sabini si propongono al 10' della ripresa con Saliou, che scatta sul filo del fuorigioco servito da Persichetti, ma, dopo essere entrato in area, preferisce non concludere crossando al centro e ottenendo solo un calcio d'angolo. 2' dopo cross teso di Pangallozzi verso Pangrazi, anticipato dal numero uno di casa. Nencione è ancora decisivo subito dopo, quando vanifica la triangolazione tra Pangallozzi e Pangrazi deviando in corner la botta di quest'ultimo. I viterbesi resuscitano solo al 27', con la complicità degli avversari: Serafini ruba palla a Pangallozzi e allarga per il neo entrato Bianchi largo a sinistra, che entra in area e crossa al centro, dove la respinta di Pasquarelli colpisce l'incolpevole Passiatore, con la palla che termina in rete. Galvanizzati dal vantaggio, i padroni di casa ci provano alla mezz'ora, ma questa volta a sbarrare la porta a Serafini ci pensa Lauri. Sul capovolgimento di fronte, Pangrazi scende sulla sinistra e crossa in area, dove Bacchi aggancia la sfera e viene toccato fallosamente da Andreoli: il direttore di gara assegna il penalty in favore dei rossoblu, che pareggiano i conti con Saliou dal dischetto. L'1 a 1 dura appena 4': al 35' Faina, dalla sinistra, mette un cross al centro dell'area, dove Fanelli, con una zampata, confeziona il definitivo 2 a 1.