Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Fattori (Aprilia): "Gara difficile, l'Isola Liri è cambiata molto"

Il tecnico biancazzurro presenta la sfida della quinta giornata. Rispetto alla passata stagione le parti si sono invertite



Mauro FattoriLa quinta giornata di campionato è alle porte e l’Aprilia (3 punti) sarà ospite dell’Isola Liri (9 punti) nella gara che si disputerà domenica alle ore 15. Rispetto alla scorsa stagione le parti sono invertite, con l’Aprilia che si ritrova in una posizione di classifica più bassa rispetto ai rivali di giornata. Ma come conferma mister Mauro Fattori, rispetto all’anno scorso anche le squadre sono cambiate: "La partita è difficile da decifrare, perché i nostri avversari hanno cambiato molto rispetto all’anno passato, avvalendosi di giocatori adatti a giocare in questo girone particolare. Dobbiamo rispettarli, come facciamo con tutti gli avversari. Sarà una partita difficile sul piano fisico, della determinazione, della cattiveria e dell’aggressività. Dobbiamo essere pronti a ribattere colpo su colpo e a sfruttare quelle che sono le nostre qualità". I punti potranno anche essere pochi, ma mister Fattori non vuole sentire voci disfattiste. Quanto mostrato sul campo non corrisponde ai punti ottenuti in classifica e, dunque, la strada intrapresa in questo inizio di stagione è quella giusta. Il tempo lo dimostrerà: "Tutte le partite hanno lo stesso peso nel campionato. Per chi ha come obiettivo la salvezza, portare a casa punti è l’obiettivo primario e noi lavoriamo per questo. Non vedo nessun tipo di momento delicato, anche perché questi discorsi nascono da un unico risultato che è uscito al contrario. Per 90 minuti non abbiamo subito tiri pericolosi ma abbiamo perso. Giudicare negativo quanto fatto in estate in base a questo risultato vorrebbe dire che forse dovrei fare altro nella vita, e chi porta avanti questi ragionamenti sbaglia stavolta più di altre occasioni. Il calcio fa parlare tutti, anche chi non ha mai avuto parti attive si sente in diritto di giudicare. Ma noi andiamo dritti per la nostra strada". Non è solo il mister ad essere ottimista sul prosieguo del torneo delle rondinelle. Anche lo spogliatoio sa di poter migliorare la classifica e, per bocca di Antonio Di Emma, vuole far sapere a tutti che gli sforzi per arrivare alla salvezza non sono affatto diminuiti: "Il bottino non è molto ricco, anche se avremmo meritato di più. Ma il calcio è strano: ora che meritiamo non stiamo raccogliendo, magari in futuro raccoglieremo senza meritare. L’Isola Liri è in forma, in casa è molto forte, ma noi abbiamo intenzione di tornare da questa trasferta con dei punti. Il gruppo è sereno e consapevole dei propri mezzi. Aspettiamo solo un episodio che ci faccia voltare definitivamente pagina". Lo scorso anno l’inizio delle rondinelle fu diverso, ma non c’è scoramento né abbattimento in casa Aprilia, solo voglia di migliorare: "I giovani si stanno ambientando in questa nuova situazione, che lo scorso anno non si sono mai trovati ad affrontare. Prima capiranno che il campionato è difficile e prima ne usciremo. Ma loro sono bravi, li ho elogiati più volte e continuo a farlo, perché sono davvero forti. Noi più esperti cerchiamo di guidarli, ma l’entusiasmo che c’è nello spogliatoio sarà la nostra arma vincente".