Notizie
Categorie: Altri sport

Favorini da sballo: oro in coppa Europa a Follonica

L'atleta, classe 2000, ha conquista il metallo più prezioso dopo il bronzo di Zagabria, battendo in finale l'israeliana Even



Flavia Favorini ci ha preso gusto. L’atleta in forza alla Judo Energon Esco Frascati del presidente Nicola Moraci (che tra l’altro è commissario tecnico della Nazionale Cadetti e maestro di Flavia) ha ottenuto il suo primo successo internazionale in carriera trionfando nella prova di “European Cup” dedicata ai Cadetti, andata in scena per la prima volta in Italia. Flavia aveva fatto le “prove generali” la scorsa settimana a Zagabria, dove era salita sul gradino più basso del podio, ma in terra toscana l’atleta classe 2000 si è davvero superata conquistando la medaglia del metallo più prezioso nella categoria 57 kg. Dopo aver eliminato in serie l’olandese Shannon Van De Meeberg e la britannica Lucy Day, l’azzurrina ha sconfitto in semifinale la croata Dora Bortas e poi nell’ultimo atto ha conquistato l’oro battendo per ippon l’israeliana Noa Even


La Favorini mentre realizza l'Ippon decisivoDichiarazioni"In questo ultimo periodo mi sto allenando moltissimo e do il massimo ogni volta che salgo sul tatami – dice la Favorini - Questa gara e quella di Zagabria mi hanno dato una bella spinta per tornare sul tatami con ancora più grinta e determinazione di prima. E’ vero, di fatica ne ho fatta molta non solo negli allenamenti, ma anche nel calo del peso e nel mantenere i voti alti a scuola, ma più si fatica più la strada dopo sarà in discesa. Voglio far diventare il judo il mio lavoro perché è questo l’obiettivo che mi sono posta. A Follonica non mi aspettavo l'ippon in finale, ma è arrivato e ne sono contentissima: sono scoppiata a piangere quando ho vinto perché i miei sacrifici sono stati ripagati e anche perché sono riuscita a far emozionare mamma e papà che fanno tanti sacrifici per me accompagnandomi e seguendomi ovunque: non è da tutti i genitori e per questo li ringrazio e voglio dire loro che li amo. Un grazie speciale anche ai miei allenatori che che mi aiutano e mi sostengono come una seconda famiglia. Ora ho ancora più voglia di vincere e rendere fiere tutte le persone che credono in me, dimostrando che ce la posso fare a tutti quelli che pensavano il contrario". "Sono molto felice del successo di Flavia – ha aggiunto il maestro Moraci -, si sta impegnando tanto e deve solo proseguire su questa strada. A livello di Nazionale, nel complesso, sappiamo di essere molto competitivi in alcune categorie, mentre in altre c’è spazio per lavorare e migliorare ampiamente".


Risultati  Altre due atlete tuscolane erano presenti a Follonica. Nella categoria dei 52 kg, Sofia Barboni ha superato il primo turno battendo la britannica Christina Kelsall, poi però è stata estromessa dal tabellone principale per mano dell’olandese Jessica Gorissen. Ai ripescaggi l’atleta del Judo Frascati ha eliminato la connazionale Diletta Martinasso, ma è stata successivamente stoppata dall’israeliana Shir Kellner. Nella categoria dei 48 kg la terza atleta del club tuscolano presente a Follonica, vale a dire Veronica Farina, si è prima arresa alla connazionale Martina Zamponi e poi (nei ripescaggi) all’altra azzurra Anna De Luca. Un’altra grande soddisfazione per l’Asd Judo Energon Esco Frascati, infine, è arrivata “indirettamente” da Luca Caggiano, atleta del Banzai Cortina Roma che però si è formato e costruito a livello giovanile nella palestra nella società tuscolana: nella categoria 60 kg il judoka ha vinto l’oro.