Notizie

Federico Buffa racconta la Pgs Borgo Don Bosco

Ieri il giornalista Sky ha reso omaggio alla Polisportiva, mentre questa mattina il presidente Assogna e Don Aspettati sono stati ospiti del Coni e di Giovanni Malagò



Il presidente Antonello AssognaLa Pgs Borgo Don Bosco arriva al 50° anno di attività. Un compleanno importante per la società salesiana che si inserisce in un quartiere – quello del Prenestino a Roma – per il quale e nel quale il gruppo guidato dal Presidente Antonello Assogna, ha fatto molto. Oltre alle attività di calcio, judo e basket – praticato con buoni risultati a livello regionale con il secondo posto nell’Under 17 Regionale federale e il riconoscimento degli organi del CONI –  all’interno della struttura del Borgo Don Bosco, è presente un progetto di inserimento sociale di giovani – ragazzi di diverse età - definiti dalle strutture pubbliche a rischio e provenienti da situazioni familiari con difficoltà economiche particolari o appartenenti a comunità straniere extracomunitarie. Integrazione quindi, ma anche e soprattutto riscoperta dei valori originali dello sport: uno sport diverso, legato ancora a quel romanticismo che nel settore agonistico moderno sembra essersi perso fra voglia di esordire sui palcoscenici maggiori e desiderio di arrivare al successo il prima possibile. Così il progetto del Borgo Don Bosco - curato con la collaborazione del Dr. Alessandro Iannini, psicologo specializzato su problematiche giovanili – diventa la chiave capace di raggruppare nel pieno spirito salesiano ragazzi e genitori intorno a un campo di gioco.


Non solo. Perché dal 1988 si svolgono con continuità le Miniolimpiadi di quartiere che caratterizzano l’inizio dell’anno sociale tra la fine di Settembre e l’inizio di Ottobre. Un manifestazione particolarmente significativa perché coinvolge centinaia di ragazzi dagli 8 ai 14 anni nella partecipazione libera a diverse discipline sportive, curando ancora una volta l’aspetto sociale della pratica sportiva, della dinamica di gruppo nello svolgimento della manifestazione anche nelle fasi individuali come l’atletica leggera, il tennis tavolo, la ginnastica.


Per festeggiare un anniversario così importante, il presidente Antonello Assogna ha portato a via Prenestina un ospite davvero speciale: Federico Buffa, noto giornalista sportivo di Sky che ha intrattenuto il folto pubblico che ha affollato la “Borgo Don Bosco Arena” raccontando la storia della Polisportiva. Un racconto lungo 50 anni, ma che ha viaggiato indietro nel tempo e in giro per il mondo, toccando anche Stati Uniti e Cina. Buffa ha quindi risposto alle numerose domande che i ragazzi gli hanno rivolto, regalando a tutti gli appassionati più di due ore indimenticabili. Una festa che si è conclusa questa mattina presso il salone d’onore del Coni, dove la Polisportiva ha festeggiato ufficialmente i suoi primi 50 anni di età nel corso del convegno “Esportiamo la periferia” a cui sono intervenuti, oltre al presidente Assogna e Don Stefano Aspettati, anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, l’ex arbitro internazionale Alfredo Trentalange, il presidente della Fip Giovanni Petrucci e il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola. Una cornice splendida, con un parterre di primissimo livello per festeggiare una delle più belle realtà sportive della nostra regione.