Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Festa Italia nel test contro l'Olanda: 6-1 il finale per gli azzurri

Nel primo incontro amichevole contro gli orange, la nazionale di Menichelli va subito sotto, poi rimonta e dilaga nella ripresa. Domani match contro la Polonia



ITALIA-OLANDA 6-1 (1-1 p.t.)

MARCATORI 2'23'' p.t. El Morabiti (O), 19'26'' Moreira (I), 7'47'' s.t. Canal (I), 8'44'' De Luca (I), 11'03'' Giasson (I), 11'26'' Calderolli (I), 14'44'' Leggiero (I)

ITALIA Putano, Ercolessi, Calderolli, Honorio, Patias, Romano, Leggiero, De Luca, Moreira, Canal, Schininà, Giasson, Murilo, Molitierno. CT Menichelli

OLANDA Van Maasbommel, El Ghannouti, Ceyar, El Morabiti, Attaibi, Bouyouzan, El Hattach, Mossaoui, Velseboer, S. Bouzambou, Amrani, Beslija, H. Bouzambou, Kuyk. CT Loosveld

ARBITRI Fabio Gelonese (Saronno), Fernando Gutierrez Lumbreras (Spagna), Matteo Ariasi (Pescara). CRONO Marco Di Filippo (Teramo)

Il momento dell'inno (Foto © CASSELLA/Divisione Calcio a cinque)La “prima” in casa da campioni d’Europa si tinge d’azzurro. A Montesilvano, in un PalaRoma gremito, con 2500 spettatori in festa (di cui 700 provenienti dalle scuole e dalle scuole calcio a 5 locali) e sotto gli occhi del d.g. della Figc Michele Uva, la Nazionale italiana di futsal batte 6-1 l’Olanda nel primo dei due test abruzzesi. Dopo il vantaggio olandese segnato in apertura da El Morabiti, il pari di Moreira spiana la strada all’Italia, che nella ripresa dilaga: segnano Canal, De Luca, Giasson, Calderolli e Leggiero. Prima della gara, toccante il ricordo di Corrado Roma, indimenticato calciatore e tecnico a cui è intitolato il palazzetto di Montesilvano, di cui ricorre il 10° anniversario della scomparsa. Donate alla famiglia (presenti al palazzetto la moglie, la sorella e i figli) due maglie azzurre con il nome di Roma e due corone di fiori.Menichelli, che deve rinunciare agli infortunati Mammarella (distorsione alla caviglia sinistra) e Lima (tendinopatia achillea sinistra, parte in Michele Uva, Fabrizio Tonelli e Roberto Menichelli (Foto © CASSELLA/Divisione Calcio a 5)quintetto con Putano, Ercolessi, Calderolli, Honorio e Patias. Dopo una parata di Van Maasbommel su Calderolli, l’Olanda va subito in vantaggio: El Morabiti va via sulla destra e supera Putano in uscita. La reazione dell’Italia, inizialmente poco convinta, cresce con il passare dei minuti: ci provano Murilo, Canal e Calderolli, ma il pallone termina sempre a lato. L’Olanda torna a farsi viva dalle parti di Putano all’8’02’’: destro di Attaibi fuori misura. Poi, è sempre e solo Italia: Van Maasbommel dice di no a Murilo e Calderolli, poi è provvidenziale la deviazione di Ceyar su De Luca, prima di un’altra parata del portiere olandese su Honorio. Putano, poco dopo, regala il pallone ad Attaibi, ma il numero 1 dell’Asti è bravo a rimediare. L’Italia sfiora il pareggio con un palo di Canal, e calcia almeno altre quattro volte nello specchio della porta di Van Maasbommel, ma al 19’26’’ il forcing azzurro viene premiato: grandissima giocata da pivot di Moreira, che si gira sul destro e calcia in diagonale sul secondo palo, non lasciando scampo al numero uno olandese.Nella ripresa, l’Italia è un rullo compressore, l’Olanda crolla e il pubblico del PalaRoma fa festa per la goleada della squadra di Menichelli. Che va ll ricordo di Corrado Roma (Foto © CASSELLA/Divisione Calcio a 5)in vantaggio con Canal, che si mette sulla traiettoria di passaggio di Amrani e beffa Van Maasbommel. Passano 57 secondi e arriva anche il terzo gol: Honorio scarica per Canal, che rientra sul destro e calcia. Sulla respinta del portiere olandese, De Luca è prontissimo nell’insaccare il tap-in. Poi è Giasson a prendersi la standing ovation del PalaRoma, andando via sulla fascia sinistra e superando Van Maasbommel con un pallonetto dolcissimo. Altri 23 secondi ed è 5-1: potente e precisissimo il destro di punta di Calderolli, che esulta davanti al pubblico di casa. Dopo un palo di Leggiero, è lo stesso giocatore del Pescara a partecipare alla festa, toccando nella porta olandese su assist di Murilo. Gli ultimi minuti della partita sono una festa, con gli “ole’” del pubblico che accompagnano ogni tocco di palla dell’Italia, fino alla sirena che sancisce il 6-1 finale. Il modo migliore per ricordare Corrado Roma.