Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Festival del gol ad Aprilia, ma sorride l'Olbia

Partita incredibile, vinta dalla formazione di Oberdan Biagioni, che infligge la seconda sconfitta consecutiva ai padroni di casa



26a Giornata
3 - 4

MARCATORI 13’ pt Falasca (O); 16’ pt Roversi (A); 23’ pt Miceli (O); 39’ pt Mbaye-Khalifa (O); 4’ st rig. Esposito (A); 39’ st rig. Molino (O); 42’ st Esposito (A)

APRILIA  Casciotti; Montella, Sossai, Esposito; Maola (42’ s.t. Molinari), Visone (15’ s.t. Schiumarini), Crepaldi, Fabiani (30’ s.t. Tozzi), Toto; Roversi, Pagliaroli. PANCHINA Caruso, Chiarucci, Trincia, Marchetti, Giangrande, Mele. ALLENATORE Fattori 

OLBIA Deiana; Doddo, Peana, Miceli, De Cicco; Steri, Falasca; Mastinu (30’ s.t. Malesa), Moro (40’ s.t. Mbella), Molino; Mbaye-Khalifa. PANCHINA Saraò, Ravot, Castellas, Mbaye-Mamadou, Taras, Negrean, Varrucciu. ALLENATORE Biagioni. 

ARBITRO Miele di Nola  

NOTE Espulsi 39’ pt Biagioni (all. Olbia) per comportamento non regolamentare; 37’ st Montella (A) per doppia ammonizione; 43’ st Esposito (A) per doppia ammonizione. Ammoniti Montella, Sossai, Esposito; Miceli, Falasca, Moro. Angoli 4 – 3. Rec. 2’ pt; 4’ st    

Biagioni, tecnico dell'Olbia foto © sardegnasport.comSeconda sconfitta consecutiva per l’Aprilia, che cade anche in casa contro l’Olbia. Gli ospiti partono a tutta, andando il gol al 10’: rete annullata per il fuorigioco di Mbaye-Khalifa sul cross di Mastinu. Tre minuti dopo, però, la rete di Falasca viene convalidata: la sua punizione dalla trequarti sorprende Casciotti, scavalcato dalla sfera che si insacca in rete. La risposta delle rondinelle è immediata: al 16’ cross dalla sinistra di Toto e Roversi sfrutta l’errore di Deiana siglando il suo sedicesimo gol stagionale. Al 22’ ancora l’Olbia in avanti, con un tiro di Masitnu dalla distanza deviato in angolo da Casciotti. Sugli sviluppi del corner è Miceli a siglare il nuovo vantaggio dei sardi. Al 24’ Visone prova il gran tiro dalla distanza, ma la palla sfiora il palo alla sinistra di Deiana. Al 39’ gli ospiti segnano ancora: un calcio d’angolo dell’Aprilia si trasforma nel lancio di Molino per Mbaye-Khalifa che, a tu per tu con Casciotti, sigla il terzo gol per la sua squadra. Troppo veemente l’esultanza di mister Biagioni, che viene allontanato dall’arbitro. Nella ripresa l’Aprilia ha il piglio giusto e la voglia di recuperare il punteggio. Al 4’ Pagliaroli viene atterrato da Miceli in area. Dal dischetto Esposito non sbaglia e accorcia le distanze. Le rondinelle continuano a spingere, senza però trovare il varco giusto per arrivare al pareggio. Al 37’ Molino viene atterrato da Montella all’interno dei sedici metri apriliani: il capitano bianco-azzurro viene ammonito (secondo giallo per lui, dunque partita finita) e dagli undici metri lo stesso Molino ristabilisce le distanze. Ad accorciarle ci pensa nuovamente Esposito, che al 42’ si inventa una punizione-capolavoro da oltre 30 metri. Poco dopo, però, viene espulso anche lui per doppia ammonizione. L’ultima occasione prima del triplice fischio è per l’Aprilia: cross dalla destra di Schiumarini per la testa di Tozzi, che però non riesce ad imprimere la giusta forza al pallone.