Notizie

Fiano Romano, Gratti: “Ottimo inizio, ma non montiamoci la testa”

Il tecnico rossoblù parla del sorprendente avvio della sua squadra: “Non ce lo saremmo mai aspettati, ora bisogna migliorarci"



Fiano Romano (foto d'archivio)Gli avvii di stagione più belli sono quelli che non ti aspetti. Un paio di settimane fa siamo rimasti sorpresi dall’ottimo inizio dell’Accademia Calcio Roma di mister Di Claudio, ora dopo quattro giornate di campionato, a seguire l’Urbetevere capolista, ci sono Ladispoli e Fiano Romano, rispettivamente a due e tre lunghezze di distanza. Due sorprese, certo, ma quella più inaspettata è sicuramente rappresentata dalla squadra di Gratti. Un gruppo, proprio come quello dell’Accademia, proveniente dal campionato regionale e che ha stupito per il grande approccio nell’Elite. “Eravamo consapevoli di avere un buon gruppo, ma non ci aspettavamo assolutamente di avere 9 punti dopo quattro partite”. Esordisce così il tecnico rossoblù, sorpreso ma allo stesso tempo soddisfatto dell’avvio dei suoi ragazzi: “Ci stiamo godendo il momento, ora mettiamo un po’ di fieno in cascina e aspetteremo momenti meno brillanti”. Rimane umile e con i piedi per terra mister Gratti, che nonostante le tre buone vittorie, sa che c’è ancora tanto lavoro da fare: “Secondo me bisogna migliorare in tutto, questo è un gruppo che non ha mai fatto l’Elite. Dobbiamo crescere e perfezionare tutti gli aspetti sia difensivi che offensivi, però sono ragazzi che hanno una grande volontà e sono sicuro che faranno bene”. Sono tre successi, questi d’inizio stagione, arrivati tutti di misura, due dei quali ottenuti nei minuti finali di partita. Sotto l’aspetto del carattere, il Fiano Romano è una squadra che non si tira indietro: “Assolutamente sì – afferma il tecnico – è una squadra sempre concentrata, che non molla un metro e riesce a rimanere in partita fino all’ultimo. Abbiamo ottenuto due vittorie in extremis, di cui la prima dopo esser andati sotto di due gol, quindi significa che ha anche un grande orgoglio e che non ci sta a perdere. Anche la sconfitta con il Tor di Quinto è venuta di misura contro una buonissima squadra, noi abbiamo fatto il nostro ma gli avversari sono stati più bravi”. A proposito di buonissime squadre, ora per il Fiano Romano inizia un vero e proprio tour de force, condito da sei partite di altissimo livello che iniziano dall’Accademia Calcio Roma e finiscono con la Viterbese Castrense, passando per i match contro Savio, Urbetevere, Ostiamare e Ladispoli: “Noi la viviamo alla giornata, non ci facciamo calcoli o tabelle. Ogni domenica è una partita a sé, scendiamo in campo sempre con la massima umiltà avendo rispetto degli avversari e cercando di commettere meno errori possibili”. Sull’obiettivo stagionale della squadra, mister Gratti rimane sui propri passi: “La nostra priorità resta quella di mantenere la categoria, non ci possiamo montare la testa perché siamo lì davanti. Ora come ora potremmo anche pensare in positivo, però dobbiamo rimanere consapevoli di quella che è la nostra realtà”.