Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Figlioli ancora in rete, la Visa stende la Vjs Velletri

Un gol del difensore regala la prima vittoria del nuovo anno alla formazione di mister Scarfini



15a Giornata
1 - 0

Alessandro Figlioli, difensore della SemprevisaNel brindisi di fine anno in molti alla Semprevisa se l’erano augurato, tre punti ad inizio 2016 per cominciare col botto la seconda parte di stagione. Vittoria ottenuta, un 1-0 che certifica dunque il rilancio definitivo della Visa di cui Scarfini, ed un ottimo mercato condotto dalla società, sono autori. Figlioli invece ricomincia da dove aveva finito ma stavolta il gol, rispetto alla domenica prenatalizia, vale l’intera posta in palio. Chi non ride è la Vjs Velletri che nel secondo tempo ci prova senza andare a segno, rimane in 9 per le espulsioni comminate a Salvini e Spagnoli. In un “Galeotti” poco abituato alle partite mattutine, il primo tempo offre pochi spunti. Molle prova a rompere il ghiaccio dopo centottanta secondi ma il suo tiro da lontano non desta ne l’una ne l’altra squadra. La sveglia suona solo al 40’, Coluzzi preme il tasto on ed aziona il suo mancino che Rovitelli è costretto a disinnescare in angolo. Guai però a concedere calci piazzati ai biancoverdi quando in squadra c’è un difensore,di professione bomber,di nome Figlioli. Dalla bandierina si presenta Flamini il cui destro conquista il centro dell’area. L’incornata impressa al pallone dall’uomo con la coda indirizza la sfera sul secondo palo per il gol che, al 42’, scongela i tifosi di Carpineto. I festeggiamenti fanno da preludio alla chiusura dei primi quarantacinque minuti diretti dall’arbitro Forconi di Roma 2. Sulle ali dell’entusiasmo vola Flamini al 47’, il cui destro a rientrare fischia di poco vicino al palo. Una Visa più reattiva ritorna ancora davanti a Rovitelli a stretto giro di posta,è Coluzzi che verticalizza per Venerelli che trova però davanti a sé la sagoma del portiere ospite. La chance ad inizio ripresa se la costruisce pure la Vjs con Del Ferraro che arriva in tempo per mettere un cross sul secondo palo sul quale però Martellacci arriva in ritardo. Puntuale all’appuntamento arriva invece Ciccolini sette minuti più tardi, Cuomo è ben posizionato e blocca la sfera. Venerelli e Coluzzi ci provano all’altezza del 65’ cosi come Primerano, che rende velenossissimo un sinistro ad incrociare. Al 70’ straordinari per Cuomo,chiamato alla parata sul tentativo di Ciccolini. La pioggia di rossi comincia a cadere al 71’,Venerelli si invola verso l’area senza che Salvini riesca a tenerlo in maniera lecita:fallo e rosso per chiara occasione da gol,Vjs Velletri in dieci per gli ultimi venti minuti. Il 72’ è l’occasione,per Incitti, di mostrare il mancino al palcoscenico carpinetano. La punizione che parte all’indirizzo del palo opposto rispetto a quello di Rovitelli, va a centrare il bersaglio ma appostato furbescamente sulla linea c’è Bonanni che annulla un gol fatto. La sassata di Flamini al 77’ costringe Rovitelli alla super risposta poi Martellacci ripropone il destro senza neanche andare vicino allo specchio. Una Semprevisa già in sofferenza perde Palombi per espulsione e Scarfini rimescola il 4-3-3 iniziale. Il piede di Martellacci si riscalda all’87’ per una punizione che fa venire i brividi ai tifosi bianco verdi ma non a Cuomo che tiene in vita la Visa. Finale caldo per un presunto rigore non concesso agli uomini di Paolo D’Este di cui fa le spese Spagnoli che,anzitempo, abbandona il rettangolo verde per accese proteste. I tre fischi dell’arbitro però sedano ogni bollente spirito e consegnano al tifo carpinetano una vittoria color oro. La Vjs Velletri replica l’ultima domenica,zero punti ed un’altra sconfitta che pesa come quella col Cori. Dalle parti del “Galeotti” sembrano tornati il sorriso ed il sereno perché sono ora 7 i punti nelle ultime 3 partite. Il cambio sulla panchina e gli innesti di peso a migliorare la rosa sono serviti come il pane e la via maestra ora imboccata sembra quella giusta. Con qualche assenza tra sette giorni nuovamente sul terreno amico,arriva il Cori e l’occasione sarà di quelle da non farsi sfuggire.