Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Final Four Coppa Lazio - Lido di Ostia, Sandro Mastrorosato: "Massimo rispetto per gli avversari"

Il presidente lidense chiede attenzione, ma conferma le ambizioni della sua squadra: "Gli innesti di Fred e Jabà perché pensiamo di poter arrivare primi"



I presidenti Paolo Gastaldi e Sandro MastrorosatoIl Lido di Ostia arriva alla Final Four da terza in classifica, ma le quattro vittorie consecutive e gli innesti di due grandissimi giocatori come Fred e Jabà rischiano di cambiare gli equilibri della manifestazione. Nella sfida di semifinale, la formazione di Andrea Di Mito affronterà la Lazio Calcetto, cenerentola di queste finali, ma il presidente Sandro Mastrorosato non vuole abbassare la guardia, pur confermando le ambizioni della sua squadra.


Presidente, qual è il bilancio di questa prima parte di stagione?

Direi che si tratta di un bilancio abbastanza positivo, soprattutto grazie alle ultime gare che ci hanno permesso di recuperare qualche punto in classifica rispetto a Capitolina e Palombara. Poi abbiamo centrato la Final Four di Coppa Italia, che era un nostro obiettivo.


Domani affronterete la Lazio Calcetto, cenerentola di queste finali. Che gara si aspetta?

Ho brutte esperienze per quanto riguarda le partite secche. Inoltre abbiamo già affrontato in casa la Lazio Calcetto e abbiamo pareggiato. Penso che tutte le formazioni che sono arrivate alla finali lo abbiamo meritato e le partite di questo tipo sono sempre tutte da vedere. Bisogna affrontarle con il massimo rispetto per gli avversari, perché altrimenti si rischia di cadere e subire una brutta sconfitta. Dobbiamo essere umili e rimanere tranquilli, anche se mi aspetto molto dai miei ragazzi.


Arrivate all’appuntamento in grande forma.

Mentalmente siamo al meglio, grazie ai risultati e agli innesti che ci hanno aiutato nel compiere un salto in avanti. I risultati positivi, poi, portano sempre gli umori giusti in uno spogliatoio. Per quanto riguarda la condizione fisica preferisco aspettare domani, anche se abbiamo lavorato con attenzione e concentrazione in questi giorni. Abbiamo le carte in regola per fare bene e non vogliamo lasciare nulla al caso.


Gli arrivi di Jabà e Fred possono spezzare gli equilibri anche in chiave campionato?

Ci siamo rinforzati, ma anche Capitolina e Palombara si sono mosse bene sul mercato. I nostri innesti sono arrivati perché crediamo di poter puntare al primo posto. Siamo a metà stagione e ci proveremo fino all’ultimo, sempre con il massimo rispetto per tutte le altre squadre. Nel girone di ritorno avremo anche l’opportunità di affrontare le prime due in casa, sperando di poter sfruttare il fattore campo per rosicchiare altri punti. Sono convinto che possiamo portare a termine un buon campionato e arrivare primi, altrimenti non ci sarebbe stata neanche la voglia di fare uno sforzo ulteriore in fase di mercato.


Un augurio per questo 2015?

Faccio un grosso in bocca al lupo a tutte le formazioni della serie C1, con un augurio speciale a tutte e 4 le partecipanti alle Final Four di Genzano.