Notizie

Fiumicino, allievi 98-99: che volata!

Sabato i ragazzi di mister Ceccarelli, fra due settimane quelli di mister Orlando si giocano il match ball.



Image titleUna partita. Ci si gioca una stagione. Allievi ’98 e ’99 hanno in mano il match ball. Sabato i ragazzi di mister Ceccarelli, fra due settimane quelli di mister Orlando. Un sogno: il double. Dopo i Giovanissimi 2000 in casa rossoblù potrebbero arrivare altri due titoli.  ALLIEVI ’98 Tutto facile contro la Nuova Valle Aureliana per i ragazzi di mister Ceccarelli. Cinque a zero e altri tre punti in cascina. Due giornate al termine, + 5 sulle inseguitrici. Sabato la partita decisiva: con un punto ci si laurea campioni: “Avremo di fronte il Real Don Orione terzultimo ma che vorrà sicuramente fare bene - spiega mister Ceccarelli -. Dobbiamo entrare in campo con la concentrazione e la determinazione che ci hanno permesso di vincere senza problemi la partita di sabato. La nuova Aureliana? Abbiamo impattato bene il match, andando subito in vantaggio con Campoli, raddoppiando con Di Pietro e chiudendo il match nel primo tempo con Crescenzo. Nella ripresa abbiamo controllato, colpendo ancora con Torelli e Altamura. Una prova di grande maturità. Ci aspetta l’ultimo gradino, non possiamo fallire”.  ALLIEVI ’99 Uno a zero contro la Tuscia Foglianese. Basta un eurogol di Zoppo da fuori area per portare a casa tre punti d’oro. Fra due settimane lo scontro decisivo contro il Focene. “È stata una partita tesa - spiega mister Orlando -. Abbiamo sentito l’importanza della gara. Siamo comunque entrati in campo concentrati, tenendo in pugno la partita, controllando senza troppi patemi. Potevamo chiudere prima l’incontro. Dopo il grandissimo gol di Zoppo abbiamo avuto diverse occasioni e incocciato due volte il palo ma va bene così. Ora ci attende la sfida decisiva. Vogliamo il campionato a tutti i costi”. Più tre dal Ladispoli secondo. “Abbiamo due risultati su tre, ma entreremo in campo per prendere i tre punti. In caso di sconfitta ci attenderebbe la finalissima con il Ladispoli ma è un’eventualità alla quale non voglio pensare”