Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Fiumicino e Compagnia Portuale chiudono sullo 0-0

Pareggio senza reti al Desideri fra i ragazzi di Negri e i civitavecchiesi



FIUMICINO Cefariello, Scognamiglio, Faiella (41’ st Scalfo), Francinelli, De Falco, Scarpiniti (25’ st Pizzini), Romeo, Severa, Pedone ( 9’ st De Marchis), Di Giulio, Moncada (25’ st Lo Buono) PANCHINA Greci, De Filippo, Trapella ALLENATORE Negri

COMPAGNIA PORTUALE CIVITAVECCHIA Mariani G., Ionita, Mariani A. (20’ st Di Luca), Caputo, Pampinella, Petito, Di Marcantonio, De Rossi (11’ st Di Marco), Amato, Minnetti ( 25’ st De Carli), Ragone PANCHINA  Remedi, Guida, Mali 

NOTE Espulsi Ragone (C) Ammoniti Di Giulio, Caputo, Minnetti


Uno scatto del matchTorna a giocare fra le mura di casa la Juniores Regionale di mister Luca Negri e questa volta lo fa allo stadio Desideri ospitando la Compagnia Portuale Civitavecchia. Le tante occasioni non concretizzate dai rossoblù decretano il finale del match a reti inviolate. Molto da recriminare, ai fiumicinensi è mancato quel pizzico di fortuna che spingesse la palla oltre la linea di porta avversaria. Al bel gioco manca la finalizzazione, nonostante il Fiumicino si trovasse difronte un avversario preparato come la Compagnia Portuale. La prima frazione di gioco inizia subito in maniera combattuta con le due squadre che fin dall’inizio vogliono imporsi l’una sull’altra al fine di sbloccare il risultato è portarsi in vantaggio. Il Fiumicino si affaccia varie volte nell’area avversaria non riuscendo però a finalizzare con decisione verso la porta ospite. Al 20’ ci prova un ispirato Moncada che con una discesa sulla fascia sinistra prova il tiro ad incrociare ma il portiere della Compagnia è bravo a respingere. L’occasione clamorosa per i ragazzi di Civitavecchia arriva al 25’ quando Scognamiglio salva sulla linea il possibile vantaggio degli ospiti. Al 35’ è il Fiumicino a divorarsi l’1-0 per i padroni di casa: il pallone viene messo in mezzo e Romeo fallisce da due passi mancando l'appuntamento con il pallone da distanza ravvicinata. La ripresa inizia in maniera molto più confusionaria rispetto al primo tempo, a causa della forte pioggia che fa saltare gli schemi della partita fin da subito. Il brillante Moncada della prima frazione di gioco non riesce più a spingere sull’out di sinistra e così Negri cambia le carte in tavola inserendo più giocatori offensivi per cercare il vantaggio. Il Fiumicino è più propositivo e attivo verso la ricerca del gol mentre gli ospiti cercano di sfruttare gli spazi che i rossoblù lasciano dopo le azioni di attacco. Al 35’ è bravissimo il portiere di casa Cefariello che manda in calcio d’angolo una punizione pericolosissima calciata dagli ospiti. Poco dopo punizione dal limite anche per il Fiumicino: la traiettoria sul primo palo favorisce la respinta del portiere che non blocca ma il neo entrato Pizzini non sfrutta l’occasione e si bloccare il tentativo di controbattere il pallone in rete. Al 40° arriva la doppia ammonizione per il numero 11 della Compagnia, Alessio Ragone che lascia la sua squadra in dieci a pochi minuti dal termine. Ci prova il Fiumicino che però, come durante l’arco dei novanta minuti, non è preciso a finalizzare in rete alle spalle di Mariani.