Notizie

Fiumicino, Il successo dello "Spazio Genitori-Figli"

Dopo nove mesi di incontri si è chiusa l'iniziativa dell’Ufficio Coordinamento Pedagogico del Comune che ha organizzato ​letture animate, laboratori creativi, incontri a tema con esperti, corsi di primo soccorso e percorsi di yoga



Un momento degli incontriLetture animate, laboratori creativi, incontri a tema con esperti, letture in lingua inglese, corsi di primo soccorso e percorsi di yoga per genitori. Sono queste le attività svolte all’interno dello Spazio Genitori-Figli, un progetto realizzato dall’Ufficio Coordinamento Pedagogico del Comune di Fiumicino e  rivolto a genitori e bambini del territorio. Durato 9 mesi, ha coinvolto circa 200 persone tra minori e  adulti, con due incontri a settimana in media.

“Giovedì –spiega il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – la sala conferenze di Villa Guglielmi era piena di famiglie che hanno partecipato a questo progetto. Si tratta di una risposta importante fornita dall’Amministrazione alle esigenze del mondo dell’Infanzia. Il nostro ufficio pedagogico ha avviato una sperimentazione importante  per rinforzare ancor di più il rapporto tra i genitori e i loro bambini. La giornata di ieri, attraverso delle proiezioni e l’attività dei laboratori, è stata una testimonianza concreta per far conoscere questo progetto a tutta la cittadinanza. Voglio ingraziare ufficialmente tutti coloro che si sono attivati per mettere in pratica questo progetto, i nostri dipendenti comunali, le associazioni che hanno collaborato e le famiglie”. “Il desiderio che accarezzavo nella fase di realizzazione del progetto –afferma la Responsabile dell’Ufficio Coordinamento Pedagogico, Cristina Ferrera-  era quello di creare a Fiumicino un luogo che divenisse per le famiglie punto di incontro, dove darsi appuntamento per passare del ‘bel’ tempo con i figli. E così è stato. Le famiglie riconoscono ora Villa Guglielmi come spazio a loro dedicato e, cosa più importante, hanno spento la tv, tralasciato forse altri impegni, fatto le corse ma sono tornati ogni settimana per regalarsi del tempo coi propri figli. Credo che questo per l’Amministrazione, soprattutto in una città come Fiumicino, sia il più grande motivo di orgoglio”.